132 delegazioni alla messa di inaugurazione del pontificato

Il gruppo più numeroso è quello argentino, guidato dalla presidente Cristina Kirchner

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 907 hits

Sono complessivamente 132 le delegazioni che saranno presenti domattina alla messa di inizio pontificato di papa Francesco. Secondo quanto riferito oggi dal portavoce vaticano, padre Federico Lombardi al briefing con i giornalisti accreditati per il Conclave, si attendono 31 capi di stato, 11 capi di governo, 6 sovrani regnanti e 3 principi ereditari.

Sono inoltre attese delegazioni in rappresentanza delle religioni ebraica (tra cui la comunità ebraica di Roma e 16 membri del grande Rabbinato d’Israele), musulmana, buddista, sikh e jainista, e di varie chiese cristiane acattoliche, tra cui 33 delegazioni delle Chiese orientali. Tra le personalità più importanti presenti domattina, figura il patriarca ortodosso di Mosca, Bartolomeo.

Le due delegazioni più numerose saranno quella argentina e quella italiana. La prima, guidata dalla presidente Cristina Kirchner, si compone di 19 persone; la seconda, guidata dal presidente Giorgio Napolitano, si compone di 16 persone: oltre al capo dello stato e al premier uscente Mario Monti, accompagnati dalle rispettive consorti, saranno presenti le più alte cariche dello stato.

Il primo capo di stato a giungere a Roma, è stato il presidente cileno Sebastián Piñera, seguito dal vicepresidente americano, Joe Biden. Sono attesi tra gli altri, anche il presidente messicano Enrique Peña Nieto, la presidente brasiliana, Dilma Rousseff, la cancelliera tedesca, Angela Merkel, e il premier francese Jean-Marc Ayrault.

In rappresentanza dell’Unione Europea, saranno presenti il presidente dell’Europarlamento, Martin Schultz, il presidente della Commissione Europea, José Manuel Barroso, il vicepresidente della Commissione, Antonio Tajani, e il presidente del Consiglio Europeo, Herman Van Rompuy.