22-29 luglio: la prima GMG di Papa Bergoglio

Presentata l'agenda ufficiale del viaggio del Pontefice in Brasile. Tra gli appuntamenti: un incontro con i malati e i detenuti e un momento di preghiera al Santuario di Aparecida

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Salvatore Cernuzio | 806 hits

22 - 29 luglio. Un periodo storico per la Chiesa e per i giovani di tutto il mondo: Papa Francesco sarà in quei giorni in Brasile, a Rio de Janeiro, per presiedere e partecipare agli eventi della 28° Giornata Mondiale della Gioventù dedicata al tema “Andate e fate discepoli tutti i popoli”.

Si tratta della prima Giornata mondiale del Pontefice argentino e, considerando i grandi numeri raccolti dalla Santa Sede durante gli ordinari Angelus o udienze del mercoledì in piazza San Pietro, si prevede una enorme partecipazione all’evento.

Il calendario ufficiale degli impegni del Papa durante la GMG 2013 è stato presentato oggi dalla Sala Stampa vaticana. Tra i numerosi appuntamenti istituzionali ed ecclesiali che impegneranno il Santo Padre, spiccano alcuni incontri all’insegna della solidarietà con i malati e i detenuti e un momento di preghiera con la Chiesa locale ad Aparecida.

In ordine: la partenza di Papa Francesco è prevista lunedì 22 luglio, alle 08.45 dall’aeroporto di Roma Ciampino. Dopo poco più di 12 ore, il volo papale atterrerà all’aeroporto Internazionale Galeão/Antonio Carlos Jobim di Rio de Janeiro, dove avverrà l’accoglienza ufficiale del Pontefice.

La vera cerimonia di benvenuto si terrà però, alle 17,  nel Giardino del Palazzo Guanabara a Rio de Janeiro. Lì il Santo Padre pronuncerà il suo primo discorso ufficiale. Seguirà poi la visita di cortesia al presidente Dilma Vana Rousseff Linhares nel medesimo Palazzo, per poi trasferirsi nella Residenza privata di Sumaré, nella metropoli carioca, dove risiederà anche il giorno successivo per riposare dalla fatica del viaggio.

Mercoledì 24 luglio, inizia invece il vero e proprio tour del Papa per il Brasile. Come il primo giorno dopo la sua elezione, anche questa volta Papa Francesco come primo atto compierà un gesto di affidamento alla Vergine Maria. Alle 8 del mattino, il Pontefice partirà infatti in elicottero alla volta del Santuario di Nostra Signora della Concezione di Aparecida.

Nel Santuario mariano, si fermerà a venerare l’immagine nella Sala dei 12 Apostoli, celebrerà la Messa e pranzerà con i Vescovi della Provincia e i Seminaristi nel Seminario Bon Jesús di Aparecida. Nel pomeriggio, intorno alle 16, farà rientro a Rio per la visita all’Ospedale San Francesco d’Assisi. In questa struttura con 500 posti letto che si occupa del recupero da tossicodipendenze e alcolismo, il Santo Padre terrà un altro discorso.

La quarta giornata del Papa in Brasile, giovedi 25 luglio, inizierà con la consegna delle chiavi della città e la benedizione delle bandiere olimpiche nel Palazzo della Città a Rio de Janeiro. Dai grandi palazzi ai luoghi di disagio sociale, la stessa mattina, alle 11, il Santo Padre visiterà la Comunità di Varginha (Manguinhos) a Rio, una vasta baraccopoli oggetto di programmi di recupero del Governo. Anche lì è previsto un discorso. La giornata si concluderà in bellezza con la Festa della Accoglienza dei giovani della GMG sul lungomare di Copacabana. Anche in quell’occasione si prevede un saluto e un discorso del Pontefice.

Il venerdì successivo sarà una giornata dedicata interamente ai giovani. Alle 10, si terrà il tradizionale appuntamento di ogni GMG: la confessione dei ragazzi. Alcuni di loro riceveranno il Sacramento della Riconciliazione dal Papa nel Parco della Quinta da Boa Vista a Rio de Janeiro. Subito dopo, Francesco incontrerà un’altra categoria di giovani, a lui tanto cara: i detenuti. L’appuntamento è fissato per le 11.30 nel Palazzo Arcivescovile St. Joaquim a Rio de Janeiro, da dove, a mezzogiorno, il Papa guiderà la recita dell’Angelus dal balcone centrale.

Sempre nel Palazzo Arcivescovile, Papa Bergoglio saluterà i Benefattori e il Comitato Organizzatore della XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù, per poi pranzare con un altro gruppo di ragazzi.  L’evento che concluderà la giornata sarà la Via Crucis sul Lungomare di Copacabana a Rio, alle ore 18.

Si arriva poi al penultimo giorno del viaggio del Papa in terra carioca, sabato 27 luglio. La mattina, Bergoglio celebrerà la Messa con i vescovi, i sacerdoti, i religiosi e i seminaristi presenti nella Cattedrale di San Sebastiano a Rio de Janeiro. Alle 11.30, poi, a differenza dei suo predecessori che incontravano personaggi del mondo politico o della cultura, incontrerà la “ Classe dirigente” del Brasile nel Teatro Municipale della Capitale.

Il pranzo si svolgerà nel Grande Refettorio del Centro Studi di Sumaré a Rio de Janeiro. Al tavolo con il Pontefice ci saranno i Cardinali e la presidenza della Conferenza Nazionale dei Vescovi. Alle 19.30, il Papa torna dalla sua amata gioventù per l’appuntamento fulcro dell’intera Giornata mondiale: la Veglia di preghiera con i giovani.

La prima Veglia di Bergoglio con i ragazzi e le ragazze di tutti i cinque continenti si svolgerà nel Campus Fidei a Guaratiba. Nello stesso luogo, la mattina seguente, ci sarà la ‘Santa Messa per la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù’ che si concluderà con la recita dell’Angelus. Domenica pomeriggio, alle 16, il Santo Padre incontrerà il Comitato di coordinamento del Celam nel Centro Studi di Sumaré. Dopo il congedo dalla Residenza privata, saluterà i volontari della GMG nel Padiglione 5 di Rio Centro a Rio de Janeiro.

L’addio, o forse l’arrivederci, al Brasile avverrà alle 18.30, quando il Papa si congederà con una cerimonia all’Aeroporto Internazionale Galeão/Antonio Carlos Jobim di Rio de Janeiro. Quindi la partenza per Roma alle 19 di domenica 28 luglio, e l’arrivo, previsto per lunedì 29 luglio, alle 11.30, all’Aeroporto di Ciampino.