250.000 rosari per Cuba

L'omaggio di Aiuto alla Chiesa che Soffre per la visita del Papa

| 906 hits

ROMA, martedì, 27 marzo 2012 (ZENIT.org) - Aiuto alla Chiesa che Soffre (ACS) ha donato 250.000 rosari a Cuba in occasione della visita di Papa Benedetto XVI all’isola, iniziata ieri, lunedì 26 marzo.

La nota organizzazione caritatevole, con sede a Königstein, in Germania, ha regalato anche 250.000 opuscoli, che spiegano come pregare il rosario, 15.000 libricini sul rosario per bambini e 10.000 “scatole di preghiera”, contenenti un anello rosario, una piccola bottiglia di acqua santa, un crocifisso tascabile e il testo delle preghiere fondamentali.

Ribadendo l’importanza di sostenere l’evangelizzazione cattolica sull’isola, il coordinatore di ACS per i progetti in America Latina, Ulrich Kny, ha detto che la Chiesa si sta ancora riprendendo dai decenni in cui i cittadini cubani non erano liberi di praticare la loro fede.

Kny ha ricordato come nel 1960 il regime di Fidel Castro ha confiscato chiese cattoliche, scuole, ospedali ed altri edifici, e ha espulso centinaia di sacerdoti e religiosi. “La Chiesa cubana soffre ancora le conseguenze di questa dolorosa esperienza. Per questo motivo, Cuba resta una priorità per ACS”, ha detto.

La visita di Papa Benedetto XVI coincide con i festeggiamenti per il 400° anniversario del ritrovamento dell’immagine di Nostra Signora della Carità del Cobre.

L’immagine della Vergine col Bambino in braccio venne ritrovata infatti nel 1612 da tre giovani, in cerca di sale nella baia di Nipe, nell’estremo nord-est dell’isola, e portata a Cobre.
Da Cobre, la devozione si è diffusa su tutta l’isola, e oggi la Virgen de la Caridad del Cobre viene venerata come la santa patrona del Paese caraibico.

Dei 250.000 rosari donati da ACN, che portano un’immagine della Madonna di El Cobre, 100.000 sono stati destinati all’arcidiocesi di Santiago de Cuba, la quale ospita il santuario di El Cobre.

Altri 60.000 rosari sono stati regalati all’arcidiocesi dell’Avana, dove il Santo Padre celebrerà la Messa di chiusura della sua visita-pellegrinaggio. I restanti 90.000 sono stati distribuiti nelle altre nove diocesi cubane.

I rosari vengono venduti ad un prezzo simbolico, sia nel Santuario che nelle parrocchie. I fondi raccolti saranno destinati alla ristrutturazione ed ampliamento del centro pellegrini e del santuario di Nostra Signora della Carità di El Cobre.

Ogni anno, circa 500.000 persone visitano il centro pellegrini di El Cobre. Cuba ha una popolazione di circa 11.242.000 abitanti, dei quali oltre il 60% è di fede cattolica, anche se molti sono praticanti irregolari.