3.000 giovani per costruire fiducia, solidarietà, reciprocità oggi

Il 1 maggio a Loppiano (FI) la prima expo italiana delle azioni di fraternità dei Giovani per un Mondo Unito

Roma, (Zenit.org) | 470 hits

A Meeting dei giovani di Loppiano, quest'anno si sono chiamati a raccolta i Giovani per un Mondo Unito con un mosaico di micro-attività che punta a ricostruire e rinforzare il tessuto sociale delle nostre città. Si tratta di azioni che i giovani dei Focolari, dal Trentino alla Calabria, da tempo stanno portando avanti dove vivono, studiano o lavorano. Si va dal servizio alle mense Caritas a Roma, ad un laboratorio musicale a Catania per raccogliere fondi per l’Africa, all’Associazione Arcobaleno di Milano per l’integrazione degli immigrati, al progetto SPOT SI GIRA! di Brescia,  che propone ai ragazzi delle scuole secondarie percorsi interattivi sui linguaggi della comunicazione, al servizio di clown-terapia a Perugia, alla collaborazione con la UniCoop di Firenze. Per non dimenticare la presenza delle Scuole di Partecipazione Politica promosse dal Movimento Politico per l’Unità; i progetti di dialogo sociale come il Palio di Somma Vesuviana (NA); di sensibilizzazione alla legalità che vede impegnati i giovani sicilianie lombardi; la diffusione della fraternità nello Sport promossa dall’associazione Sportmeet e molte altre ancora. Non mancheranno occasioni di scambio e dibattito per condividere idee e problemi e dar vita a nuove azioni di solidareità. Saranno inoltre presenti 10 band che si alterneranno sul palco in concerto.

Il Meeting del 1° maggio conclude un anno di particolare impegno per i giovani dei Focolari, iniziato nell’agosto scorso con il Genfest di Budapest, manifestazione internazionale che ha raccolto oltre 12.000 giovani dai cinque continenti e che ha lanciato a tutti la sfida a costruire ponti di pace, solidarietà, aiuto concreto  e un progetto mondiale, il United World Project, che raccoglie iniziative di fraternità su piccola o vasta scala: dall’impegno nel proprio quartiere all’aiuto per una catastrofe naturale, dalle opere sociali, ai piccoli interventi che ognuno può attuare sul suo territorio.

IL PROGRAMMA

• 10.00 Morning Start presso il Teatro all’Aperto

• 11.00 Apertura di BeExpo: 20 stand, 20 modi di costruire ponti e di DoExpo, 6 attività tra il ludico ed il pratico su politica, legalità, sport, ecc. 

Sul palco si alterneranno 10 band da tutta Italia

• 12.00 TimeOut: un minuto per la pace

• 15.30 Programma al Teatro all’Aperto: coreografie, canzoni, testimonianze

• 16.30 Collegamento Satellitare con Gerusalemme, Mumbai, Porto;

• 17.30 S. Messa / momento di riflessione.

Info e prenotazioni:  http://www.1may2013.it/subscribe