5° Giornata Internazionale di Intercessione per la Pace in Terra Santa

Il prossimo 27 gennaio la preghiera dei giovani coinvolgerà più di tremila città in tutto il mondo

Roma, (Zenit.org) Don Francesco De Ruvo, S.D.B. | 985 hits

Il prossimo 27 gennaio 2013 si terrà la Quinta Giornata internazionale di intercessione per la pace in Terra Santa, una iniziativa di preghiera nata dalla volontà di alcune associazioni cattoliche giovanili che per questa edizione prevedono il coinvolgimento di più di tremila città in tutto il mondo per 24 ore. La giornata è l'occasione per mostrare la nostra solidarietà verso i fratelli e le sorelle che vivono la Terra Santa.

Facciamo nostre le parole di Papa Benedetto XVI: «Gerusalemme, diventa ciò che il Tuo nome significa! Città della pace e non della divisione; profezia del Regno di Dio e non messaggio d'instabilità e di contrapposizione!» e cogliamolo come un invito a continuare con forza la preghiera per la Terra Santa.

La Giornata è promossa, da tre anni, da diverse realtà giovanili: dall’Associazione Nazionale Papaboys (www.papaboys.it), dall’Apostolato “Giovani Per La Vita” (www.youthfl.org), dalle Cappelle di Adorazione Perpetua in tutta Italia e nel mondo, dai gruppi di Adunanza Eucaristica (www.adorazione.org), e dall’Associazione per la promozione della Preghiera straordinaria di tutte le Chiese per la riconciliazione, l’unità e la pace, cominciando da Gerusalemme.

Per aderire all’iniziativa, bisogna inserire all’interno della Celebrazione Eucaristica di domenica 27 gennaio una preghiera speciale per la Terra Santa, o un momento di adorazione eucaristica in un altro momento della giornata, o la preghiera del Rosario (come invitati lo scorso anno dal Cardinal Sandri, Prefetto della Congregazione per le Chiese Orientali). L’orario della celebrazione, il nome della Chiesa o del gruppo di preghiera e la città vanno comunicati via e-mail all’indirizzo ufficiostampa@papaboys.it.