"Abbiamo bisogno dell'intercessione di Maria"

Il Rettore del Santuario Nazionale dell'Immacolata Concezione di Washington spiega la Consacrazione del Papa del mondo a Maria

Roma, (Zenit.org) Junno De Jesús Arocho Esteves | 723 hits

Uno degli eventi più importanti di questo Anno della Fede, la Giornata Mariana, si svolgerà questo fine settimana in Vaticano.

Più di 150.000 pellegrini sono attesi alla manifestazione di due giorni che culminerà con la consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria di fronte alla statua originale della Madonna di Fatima.

Si tratta di un evento mondiale. Il rosario sarà recitato e trasmesso in diretta televisiva da 10 santuari mariani, ossia Aparecida (Brasile), Luján (Argentina), Lourdes (Francia), Czestochowa (Polonia), Banneux (Belgio), Nazareth (Israele), Nairobi (Kenya), Akita (Giappone), Vailankanny (India) e Washington D.C. (USA).

Nell’intervista che segue, monsignor Walter Rossi, rettore della Basilica del Santuario Nazionale dell'Immacolata Concezione di Washington D.C., ha spiegato a ZENIT il significato di questo evento come un catalizzatore per la pace nel mondo di oggi.

Quanti pellegrini visitano la Basilica di ogni anno? Si aspetta una grande affluenza per la "Giornata mariana?"

Mons. Rossi: Quasi un milione di pellegrini visitano la Basilica di ogni anno. Oggi riceveremo i pellegrini della diocesi di Arlington con loro reciteremo il rosario internazionale nel pomeriggio. Ogni giorno dell’anno presso il santuario, abbiamo sei Messe, più l’adorazione eucaristica .

Perché  l’atto di consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria è così importante ?

Mons. Rossi: La consacrazione al Cuore Immacolato di Maria risale al tempo di papa Pio XII , che aveva consacrato la Russia al Cuore Immacolato di Maria. Papa Paolo VI e il Beato Giovanni Paolo II hanno riconsacrato la Russia al Cuore Immacolato di Maria e poi nel 1982 il beato Giovanni Paolo II consacrò il mondo intero al Cuore Immacolato di Maria.

Come tutti sappiamo, il mondo non è in pace. Una delle ragioni principali per la consacrazione era non solo per la conversione della Russia, ma anche per la pace nel mondo .

Questa consacrazione è davvero tempestiva perché abbiamo bisogno dell'intercessione di Maria. Abbiamo bisogno di tante preghiere per cambiare le menti e i cuori, per contribuire a realizzare la pace di cui il mondo ha tanto bisogno.

Abbiamo visto il potere della preghiera con la veglia che papa Francesco ha celebrato per la pace in Siria. Lei pensa che questa consacrazione del mondo a Maria avrà un impatto simile ?

Mons. Rossi: La preghiera è estremamente potente. Con la preghiera tutto è possibile . Riunirci insieme per offrire la preghiera alla consacrazione del mondo al Cuore Immacolato di Maria è la nostra grande speranza e il desiderio che avrà gli stessi effetti della preghiera per la Siria. Il mondo ha bisogno di  pace e tranquillità .

Quali eventi si terranno nella Basilica per la "Giornata Mariana"?

Mons. Rossi: Abbiamo un pellegrinaggio diocesano al mattino, e poi il rosario e la Messa. E come ho detto prima abbiamo anche 6 messe il rosario tutti i giorni e l'Adorazione Eucaristica .

Ognuno di questi eventi saranno concentrati verso il Cuore di Maria Immacolata, chiedendo la Sua intercessione , chiedendo alla Madonna di abbracciare i suoi figli in modo che possano non solo arrivare ad una più intima comunione con Gesù , ma anche per portare la pace al nostro mondo travagliato. Un invocazione particolare anche per la pace e la guarigione di quelle vite che sono nella sofferenza.

La patrona degli Stati Uniti è l'Immacolata Concezione, è corretto?

Mons. Rossi: Sì, ed è per questo che il Santuario Nazionale è la Chiesa cattolica degli Stati Uniti. Quando i Vescovi al Concilio di Baltimora scelsero di porre il paese sotto la protezione di Maria, decisero che ci doveva essere un monumento nazionale in suo onore per celebrare l'Immacolata Concezione e il suo patrocinio .

C'è una grande devozione alla Madonna negli Stati Uniti ?

Mons. Rossi: Il Santuario Nazionale è una delle più grandi chiese del mondo ed è la più grande chiesa cattolica negli Stati Uniti. Noi siamo un centro di devozione mariana per il paese, e tutte le persone che arrivano al Santuario, sia un turista, un pellegrino o un fedele, arriva per chiedere l'intercessione della Madonna.

Si vede molto chiaramente che le persone hanno una grande devozione per Maria. Che l'intercessione della Madonna per loro non è solo indispensabile ma è anche molto potente. Un milione di persone che arrivano ogni anno sono una grande testimonianza di fede e di devozione per Maria .

Abbiamo visto, dopo la sua elezione, che il Santo Padre è molto devoto a Maria. Quali sono i suoi pensieri su Papa Francesco?

Mons. Rossi: Credo che Papa Francesco non è solamente Mariano centrico ma anche francescano centrico. Personalmente immagino che il Pontefice sta cercando di realizzare una nuova Pentecoste nella Chiesa. Ci sta chiamando alla fondazione del messaggio evangelico. Ci sta chiamando a vivere come ha insegnato Gesù e, come dice lui, di “andare lungo il percorso che è stato quello di Gesù” e che a seguito di questo percorso, si spera porterà non solo la santità nelle nostre vite individuali, ma anche la santità nella vita della Chiesa .

Che speranze avete per questa Giornata Mariana?

Mons. Rossi: La mia speranza è che attraverso la nostra preghiera, la Madonna potrà abbracciare tutti i suoi figli, il che ci porterà ad un rapporto più intimo con Gesù e si possa realizzare la pace nel mondo e nella vita delle persone.