"Abbiamo rivissuto l'esperienza della Chiesa nascente"

Le parole del Papa durante la preghiera del Regina Cæli

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 518 hits

Al termine della Santa Messa per i movimenti, le nuove comunità, le associazioni e le aggregazioni laicali, il Pontefice ha guidato la recita del Regina Caeli con i fedeli ed i pellegrini. Riportiamo di seguito le sue parole.

***

[Prima del Regina Cæli:]

Cari fratelli e sorelle,

sta per concludersi questa festa della fede, iniziata ieri con la Veglia e culminata stamani nell’Eucaristia. Una rinnovata Pentecoste che ha trasformato Piazza San Pietro in un Cenacolo a cielo aperto. Abbiamo rivissuto l’esperienza della Chiesa nascente, concorde in preghiera con Maria, la Madre di Gesù (cfr At 1,14). Anche noi, nella varietà dei carismi, abbiamo sperimentato la bellezza dell’unità, di essere una cosa sola. E questo è opera dello Spirito Santo, che crea sempre nuovamente l’unità nella Chiesa.

Vorrei ringraziare tutti i Movimenti, le Associazioni, le Comunità, le Aggregazioni ecclesiali. Siete un dono e una ricchezza nella Chiesa! Questo siete voi! Ringrazio, in modo particolare, tutti voi che siete venuti da Roma e da tante parti del mondo. Portate sempre la forza del Vangelo! Non abbiate paura! Abbiate sempre la gioia e la passione per la comunione nella Chiesa! Il Signore risorto sia sempre con voi e la Madonna vi protegga!

Ricordiamo nella preghiera le popolazioni dell’Emilia Romagna che il 20 maggio dell’anno scorso furono colpite dal terremoto. Prego anche per la Federazione Italiana delle Associazioni di Volontariato in Oncologia.

[Dopo la preghiera del Regina Caeli]

Fratelli e sorelle, grazie tante per il vostro amore alla Chiesa! Buona domenica, buona festa e buon pranzo!

[© Copyright 2013- Libreria Editrice Vaticana]