Accordo tra Santa Sede e Ciad sullo statuto giuridico della Chiesa cattolica nel Paese africano

L'Accordo, firmato ieri, afferma il valore sociale della collaborazione tra i due Stati per la promozione della dignità della persona umana e ledificazione di una società giusta e pacifica

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Redazione | 273 hits

E' stato firmato ieri, mercoledì 6 novembre, presso la sede del Ministero degli Affari Esteri della Repubblica del Ciad a N’Djaména, un Accordo tra la Santa Sede e la Repubblica del Ciad sullo statuto giuridico della Chiesa cattolica in Ciad. 

Per la Santa Sede - informa un comunicato della Sala Stampa Vaticana - ha firmato mons. Jude Thaddeus Okolo, Arcivescovo titolare di Novica, Nunzio Apostolico in Ciad. Mentre per la Repubblica del Ciad, il Ministro degli Affari Esteri e dell’Integrazione Africana, Moussa Faki Mahamat,

L’Accordo - riferisce la nota - consta di 18 articoli ed entrerà in vigore con lo scambio degli strumenti di ratifica. Esso "stabilisce il riconoscimento della personalità giuridica della Chiesa cattolica e delle istituzioni ecclesiastiche" e fissa "il quadro giuridico dei rapporti tra la Chiesa e lo Stato". Afferma inoltre "il valore sociale della loro collaborazione per la promozione della dignità della persona umana e per l’edificazione di una società più giusta e pacifica".