Aggredito un sacerdote cattolico in Turchia

| 764 hits

TREBISONDA, lunedì, 3 luglio 2006 (ZENIT.org).- Un sacerdote cattolico di nazionalità francese è stato accoltellato questa domenica in Turchia da uno sconosciuto.



Secondo quanto riportato dall’agenzia “AsiaNews”, p. Pierre Brunissen è stato ferito ad un fianco da un uomo subito fermato dalla polizia.

P. Pierre aveva riaperto il 5 marzo la chiesa di don Andrea Santoro, il sacerdote ucciso il 5 febbraio scorso mentre pregava nella sua chiesa di Trebisonda, Santa Maria.

Secondo un funzionario della polizia locale, p. Pierre è stato aggredito in una strada di Samsun, una località balneare a circa 350 chilometri da Trebisonda. Ricoverato in un ospedale del posto, non è in pericolo di vita. L'aggressione è avvenuta a un chilometro dalla chiesa in cui il sacerdote esercita il suo magistero.

Il nunzio apostolico in Turchia, monsignor Antonio Lucibello, ha confermato l’identità e le condizioni di salute del sacerdote ferito.

Il 21 febbraio scorso alcuni giovani definiti dalla polizia locale “drogati” erano penetrati nella chiesa di Samsun e avevano minacciato p. Pierre.

Quello di questa domenica è il terzo attacco contro esponenti della Chiesa cattolica avvenuto in Turchia: dopo la morte di don Santoro, infatti, un francescano di Trebisonda era stato minacciato di morte.