Al via il 20 maggio, la 65ª Assemblea generale della CEI

Nell'ambito dell'assemblea, i vescovi si recheranno in pellegrinaggio alla Tomba di Pietro. Al centro dei lavori: la figura degli educatori nella comunità cristiana

Roma, (Zenit.org) | 508 hits

Partirà lunedì 20, alle 17, e si concluderà venerdì 24 maggio, la 65ª Assemblea generale della Conferenza Episcopale italiana, nell'Aula del Sinodo. Prima della conclusione, i vescovi si recheranno, giovedì 23, alle 18, in pellegrinaggio alla Tomba di San Pietro, nella Basilica Vaticana, per la celebrazione della professio fidei, presieduta dal Santo Padre.

Sarà poi una prolusione del cardinale presidente Angelo Bagnasco, a dare il via ai lavori nella prima assemblea di lunedì. Lo riferisce una nota dell’Ufficio nazionale per le Comunicazioni sociali della CEI, che informa inoltre che: “In continuità con la riflessione programmatica alla luce degli Orientamenti pastorali del decennio, il tema principale dell’Assemblea riguarderà la figura degli educatori nella comunità cristiana, puntando a mettere a fuoco criteri di scelta e percorsi di formazione".

Il confronto tra i vescovi - prosegue la nota - "verterà, quindi, sul titolo e le modalità di preparazione al Convegno ecclesiale nazionale del 2015, in programma a Firenze. A livello di approfondimento culturale, verrà dedicato un congruo spazio a una riflessione sul tema: Umanesimo e umanesimi: quale società?”.

L’Ufficio Comunicazioni CEI ha informato poi che, nel contesto dell'Assemblea, “verranno fornite alcune comunicazioni, concernenti il Motu proprio Intima Ecclesiae natura sul servizio della carità, la 47ª Settimana Sociale dei cattolici italiani (Torino, 12-15 settembre 2013), un Seminario di studio per nuovi vescovi (Roma, 11-13 novembre 2013), la situazione dei settimanali diocesani e un’iniziativa nazionale sulla scuola". Verranno fornite anche alcune informazioni sulla Giornata per la carità del Papa, sulla Giornata mondiale della gioventù e sulle iniziative nell’Anno della fede. Tra gli argomenti all'ordine del giorno: anche “una serie di adempimenti amministrativi, legati tra l’altro all’approvazione del bilancio della CEI e alla ripartizione dei fondi dell’8x1000”.