"Alfonso Maria De Liguori e il Concilio Vaticano II"

Lo studio, edito da Città Nuova, mette in luce l'attualità del Santo e della sua eredità nella Chiesa di oggi

Roma, (Zenit.org) | 326 hits

Il confronto tra il pensiero e la spiritualità di Alfonso Maria de Liguori e le novità del Concilio Vaticano II evidenzia la profonda consonanza di idee e intuizioni tra il Santo e il grande evento della storia della Chiesa del XX secolo.

Alcune idee fondamentali della teologia e della pastorale di sant’Alfonso infatti - la chiamata alla santità di tutto il popolo di Dio; una santità che consiste nella perfezione dell’amore; l’importanza attribuita all’uniformarsi dell’anima al volere di Dio; il rilievo dato all’evangelizzazione; la devozione mariana – sono idee centrali anche nei documenti del Concilio Vaticano II.

Lo studio nell’evidenziare tali positive convergenze mette in luce l’attualità del Santo e della sua preziosa eredità nella Chiesa di oggi.

I CURATORI

Orazio Francesco Piazza è ordinario di Teologia dogmatica presso la Facoltà Teologica di Napoli e docente di Etica Sociale presso l’Università del Sannio di Benevento. Per Città Nuova con Gianfranco Calabrese e Philip Goyret ha curato il Dizionario di Ecclesiologia (2010). 

Antonio Abbatiello è responsabile dell’Archivio Storico Diocesano “Mons. Filippo Albini” e della Biblioteca Diocesana “Sisto V” di Sant’Agata dei Goti (BN). È autore di numerose pubblicazioni su artisti e opere d’arte e su personaggi di spicco nella storia cittadina.

LA COLLANA

Prismi / saggi

DATI TECNICI

ISBN 978-88-311-7506-7
f.to 13x20
pp. 136
prezzo: € 12,00