Amare e Servire attraverso l'impegno per le malattie rare

Si terrà domani, 22 maggio, un incontro presso il Vicariato di Roma, occasione anche per ricordare la giovane giornalista Alessandra Bisceglia, scomparsa a 28 anni

Roma, (Zenit.org) Redazione | 178 hits

Domani, 22 maggio 2014, presso la Sala degli Incontri del Vicariato di Roma, si svolgerà l’incontro Amare e Servire attraverso l’impegno per le malattie rare, promosso da FIDAPA - BPW Italy,  la Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari, dalla Fondazione WALE Onlus, e dal Centro diocesano per la Pastorale Sanitaria.

L’incontro sarà aperto dai saluti di Lorena Fiorini, Presidente FIDAPA - BPW Italy Sezione di Roma, e da Raffaella Restaino, Presidente Fondazione WALE Onlus. I lavori  proseguiranno con le relazioni di Domenica Taruscio, Responsabile Centro Malattie Rare Istituto Superiore di Sanità, di Monsignor Andrea Manto, direttore della Pastorale Sanitaria diocesana, e di Mirella Taranto, Responsabile Ufficio Stampa Istituto Superiore di Sanità. Interverranno anche Elisa Piezzo, in arte Dalisca, Artista, Socia Fidapa - BPW Italy Sezione Roma e Anna Giulia Manno, Rappresentante Young Fidapa, Commissione Coordinamento Europeo  e Rapporti Internazionali.

Le conclusioni saranno affidate a  mons. Lorenzo Leuzzi, Vescovo ausiliare di Roma e delegato per la Pastorale Sanitaria. Moderatrice della tavola rotonda, Marina Bellia,  European Biologist, specialista in genetica applicata e per l’handicap.

Il tema di questo incontro, nasce dalle riflessioni del vescovo Leuzzi sul magistero di Papa Francesco, raccolte nel suo ultimo libro Amare e servire, pubblicato dalla Libreria Editrice Vaticana.  Un itinerario di ricerca per approfondire il messaggio, la prospettiva teologica e pastorale del Santo Padre laddove le persone, le Istituzioni e il privato sociale, sono chiamate ad accogliere e portare a compimento l'impegno di amare e di servire.

Ma il convegno è anche un’occasione per ripercorrere e onorare la memoria di un’eccellenza Fidapa, Alessandra Bisceglia, giovane giornalista scomparsa a soli 28 anni, affetta da anomalie vascolari. Una persona speciale, unica in tutto, nella malattia come nella vita.