Anche in Croazia inizia la raccolta di firme per "Uno di noi"

Con l'entrata nell'Unione europea la Croazia vuole subito dare un segno del sentimento popolare in difesa della vita e della famiglia

Roma, (Zenit.org) Redazione | 294 hits

Il 1 di luglio 2013 la Croazia entra a fare parte dell’Unione Europea. I 27 paesi della Ue diventano 28.

Nei mesi scorsi l’Ufficio di Coordinamento Europeo ha preparato la strada per l’entrata della Croazia nella iniziativa dei cittadini europei “Uno di Noi” per riconoscere la vita fin dal concepimento, negare i fondi dei cittadini europei alle associazioni che promuovono l’aborto e alle ricerche mediche che violano la dignità dei nascituri.

Nei giorni scorsi è ufficialmente partita la sezione croata del sito europeo di “Uno di Noi” http://www.oneofus.eu/hr/

Il formato cartaceo per la raccolta firme in croato è sul tavolo della Commissione Europea, pronto per essere approvato e messo sul sito. L’approvazione non può essere redatta prima del 1° di luglio, quindi probabilmente il modulo sarà disponibile tra qualche giorno. Le firme online saranno quindi possibili dopo il 1 di luglio.

La Croazia sta già lavorando per la strategia estiva preparando, insieme all’equipe italiana, la presenza di One of Us a Medjugorje. Per informazioni: familycenterzagreb@gmail.com

Benvenuta Croazia e buon lavoro!