Antichi racconti inediti di pellegrini spagnoli e latinoamericani in Terra Santa

Un libro raccoglie testimonianze risalenti fino al XV secolo

| 1312 hits

GERUSALEMME, venerdì, 1° febbraio 2008 (ZENIT.org).- Martedì 11 marzo si svolgerà all'Università di Tel Aviv (Israele), sotto gli auspici dell'associazione “Amici dell'Università di Tel Aviv di lingua spagnola”, la presentazione del libro “Terra Santa e il Nuovo Mondo durante l'Impero ottomano”.

L'opera, con documenti inediti, è stata realizzata dai professori Margarita Wolman-Krejner e Jaime Krejner, entrambi docenti di Pedagogia.

Le notizie riguardano in particolare viaggiatori spagnoli, portoghesi e latinoamericani che si recarono in pellegrinaggio in Terra Santa tra il XV e il XX secolo.

Nel prologo, il dottor Marcos Aguinis, scrittore e saggista argentino, afferma che “questo libro sembra un forziere estratto dal fondo del mare, al cui interno si custodivano preziosi gioielli provvisti di disegni che generano sorpresa e irradiano insegnamenti”.

Secondo Aguinis, i due autori, raccogliendo “testimonianze disperse, dimenticate, nascoste o ignorate”, offrono “un corpo documentale prezioso per conoscere i meandri della storia che si svolgeva senza sosta in questo piccolo territorio”.

“Durante i secoli della dominazione ottomana ci sono stati aspetti costanti e altri soggetti ai capricci della politica che questi pellegrini contribuiscono a chiarire”, prosegue l'introduzione.

La raccolta è edita dalla Casa Argentina in Israele - Terra Santa e dalla Fondazione Internazionale Raoul Wallenberg.

[Per ulteriori informazioni sul libro: helena@irwf.org.ar]