"Antonio Rosmini. Filosofia del diritto. Vol. 27a"

In prima edizione italiana per Città Nuova un'opera fondamentale e di grande respiro in cui si rinvengono i germi del cattolicesimo liberale

Roma, (Zenit.org) Redazione | 288 hits

L’opera che in maniera organica presenta il pensiero di Rosmini suscitò grande eco ai suoi tempi e trovò calorosa accoglienza presso gli ambienti liberali. Scientificamente riveste un alto valore, per il suo carattere sistematico e per la trattazione strettamente logica dell’argomento, tutto formulato attraverso deduzioni concettuali. Il diritto – come Rosmini spiega in Filosofia del diritto (1841-45) – ha come suo fondamento la persona, perché “la persona dell’uomo è il diritto umano sussistente, quindi anche l’essenza del diritto”. In prima edizione italiana. Il presente volume è il primo di quattro tomi.

OPERA

L'edizione critica delle OPERE COMPLETE DI ANTONIO ROSMINI secondo i criteri della "Collezione" ideata e promossa da lui stesso, a cura dell'Istituto di Studi Filosofici di Roma e del Centro Internazionale di Studi Rosminiani di Stresa, si presenta come un indispensabile punto di riferimento per l'approfondimento dello studio della persona umana. La statura intellettuale, morale e religiosa di Rosmini si misura leggendo le opere nel loro intreccio tematico: dalla fondazione del sapere alle ragioni della drammaticità radicale dell'esistenza; dalla ricerca dei principi che reggono l'esperienza morale, psicologica, pedagogica, politica, all'analisi critica delle varie forme che queste esperienze assumono. Sono previsti 80 volumi, rilegati in tela.

DATI TECNICI

ISBN 978-311-9049-7
f.to 14,5x23
pp. 568
prezzo: € 56,00