Aperto in Brasile il XIII Capitolo Generale delle Scalabriniane

Dal 4 al 29 novembre, le Suore Missionarie di S. Carlo Borromeo eleggeranno la nuova direzione generale ed approveranno le nuove regole di vita

Roma, (Zenit.org) | 285 hits

Con un pellegrinaggio al santuario nazionale, dedicato alla patrona del Brasile, la Madonna Aparecida, è iniziato il 4 novembre 2013 il XIII Capitolo Generale della Congregazione delle Suore Missionarie di S. Carlo Borromeo – Scalabriniane.

L’attuale Capitolo Generale della Congregazione Scalabriniana femminile si ritorna a celebrarlo, di nuovo in Brasile, dopo 53 anni, infatti nel maggio del 1960 era stato celebrato sempre a S. Paolo con rappresentanti di quattro provincie religiose; successivamente nel dicembre dello stesso anno la sede generale era stata trasferita ad Acilia, Roma.

Le 29 partecipanti all’evento, provenienti dalla Colombia, dall’America del Nord, dal Brasile, dall’Italia, dalla Germania e dalle Filippine, saranno riunite a Jundiai, in Brasile, fino al prossimo 29 novembre, dove alla luce della Parola di Dio – Alzate i vostri occhi e guardate i campi (Gv 4, 35) – eleggeranno la nuova direzione generale, approveranno le nuove regole di vita e valuteranno quali scelte fare di fronte alle nuove sfide del fenomeno della mobilità umana, in forza del carisma scalabriniano quanto mai attuale.

Una solenne celebrazione eucaristica è stata celebrata nella cappella privata del santuario, dove i Papi Benedetto XVI e papa Francesco hanno offerto le loro preghiere alla Vergine Maria, esattamente nella cappella degli apostoli, cappella che si trova alle spalle dell’immagine della Madonna Aparecida, venerata nel santuario.  Le capitolari, quasi come essere riunite in un Cenacolo, si augurano che lo Spirito Santo stimoli la congregazione a far sì che si realizzi il Regno di Dio, che si compie lì dove non ci sono frontiere, dove si cura e si custodisce la dignità del migrante, attraverso il carisma scalabriniano.