Apertura del cantiere della Chiesa provvisoria di Crevalcore

La Chiesa è una delle proposte progettuali del Laboratorio della Fondazione Cardinale Lercaro di Bologna per rispondere alle esigenze dei territori colpiti dal sisma

| 988 hits

BOLOGNA, giovedì, 13 dicembre 2012 (ZENIT.org) - Domani, venerdì 14 dicembre, alle ore 10.30, nel Piazzale Parco Nord di Crevalcore si darà ufficialmente avvio al cantiere per l’edificazione della Chiesa provvisoria.

Don Adriano Pinardi, parroco di Crevalcore, impartirà la benedizione sul cantiere e sull’opera, alla presenza del Sindaco della città, dei progettisti, delle imprese che sono state selezionate per la realizzazione, dei parrocchiani e della cittadinanza.

La Chiesa provvisoria che si andrà a realizzare è una delle proposte progettuali che il Laboratorio di progettazione per le chiese provvisorie del Centro Studi per l’architettura sacra e la città della Fondazione Cardinale Lercaro di Bologna ha organizzato nel mese di Luglio 2012.

Chiamando all’appello 30 progettisti di chiese, il Centro Studi ha inteso dare una risposta concreta e qualitativamente significativa all’esigenza delle parrocchie dei territori colpiti dal sisma di avere in tempi rapidi dei luoghi consoni all’esercizio delle funzioni liturgiche e alle attività comunitarie.

Con l’idea di dare agli abitanti dei territori terremotati edifici non solo funzionalmente adeguati, ma anche attenti alla qualità architettonica e all’inserimento ambientale, la Curia di Bologna ha pensato di collocare nel territorio della Diocesi, cinque di queste strutture di chiese provvisorie.

A Crevalcore la chiesa individuata dalla comunità è quella proposta dal gruppo di progettazione Venturi, Manenti, Marchesi, Reatti e Vanzini. Mercoledì 19 dicembre, infine, si terrà la seconda cerimonia di inaugurazione dei cantieri delle chiese provvisorie in località Penzale di Cento.