Appello di Giovanni Paolo II per la pace in Africa, Medio Oriente, ed Iraq

| 234 hits

CITTA’ DEL VATICANO, 7 marzo 2004 (ZENIT.org).- Anche durante la settimana di Esercizi Spirituali e forse con maggiore tensione, il Santo padre non dimentica quanti soffrono sulla faccia della Terra Il Santo Padre



Alla fine dell’Angelus del 7 marzo il Pontefice ha detto ai fedeli convenuti in Piazza San Pietro: “Durante la settimana degli Esercizi spirituali in Vaticano, non ho dimenticato la dolorosa situazione esistente in alcuni Paesi dell’Africa, in Medio Oriente, e soprattutto in Terra Santa ed in Iraq”.

“Sono nostri fratelli – ha implorato il papa – che soffrono per atti inaccettabili di violenza e di terrorismo, che solo possono aggravare le condizioni di vita di quelle care popolazioni”.

Giovanni Paolo II ha concluso assicurando la sua preghiera e chiedono ancora una volta perdono e riconciliazione: “Mentre per esse prego ed invito a pregare, a tutti vorrei ancora una volta chiedere d’imboccare la strada del perdono e della riconciliazione”.