Arrivederci in Cielo, monsignor Lanza!

Scomparso ieri, al Policlinico Gemelli di Roma, mons. Sergio Lanza, assistente ecclesiastico generale dell'Università Cattolica del Sacro Cuore, storico docente di Teologia pastorale alla Pontificia Università Lateranense

| 985 hits

di Salvatore Cernuzio

ROMA, giovedì, 20 settembre 2012 (ZENIT.org) – Uomo dalla fede profonda e dall’intelletto arguto; professore integerrimo e interlocutore gentile; teologo colto e sacerdote lucido e saggio.

Sono tante le definizioni che si potrebbero dare di monsignor Sergio Lanza, assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, recentemente nominato Prelato d’onore di Sua Santità, che si è spento ieri sera al Policlinico "Agostino Gemelli" di Roma.

Dopo essersi aggravate, negli ultimi giorni, le sue condizioni di salute, mons. Lanza è salito alla casa del Padre, sconfitto dai disturbi respiratori di cui soffriva da tempo, ma vittorioso di aver guadagnato la Gloria celeste.

Ne sono convinti i numerosi studenti, colleghi, amici che hanno subito popolato il web, questa mattina, con numerosi commenti che hanno voluto ricordare l’amato professore, ringraziandolo dell’eredità morale e intellettuale donatagli.

C’è chi ricorda le sue lezioni “anche a distanza di 12 anni”, chi afferma di aver “scoperto la bellezza della Teologia pastorale grazie a lui”. Chi lo definisce “il Padre della Teologia Pastorale nell'ambito accademico dopo il Concilio Vaticano II” e chi si commuove ripensando al “dialogo cordiale che instaurava con ognuno dei suoi studenti”.

“Formato alla sua scuola ho appreso il gusto per la Teologia pastorale. Fermo nelle sue idee, professore inflessibile, ha preparato molti studenti sognando insieme con loro la vita della Chiesa nel tempo presente” scrive Antonio, ex studente.

Risponde Giuseppe: “Mancherà la sua preparazione culturale, intellettuale, teologica e di Maestro”, e subito dopo Marina: “Sempre gentile e pacato, le sue risposte erano lo specchio della sua grande fede”.

“Grazie don Sergio, grande uomo di cultura e pensiero: possa intercedere perché si voli sempre alto nel pensiero e nella profondità della vita” interviene poi Mimmo.

Anche la comunità dell’Università Cattolica del Sacro Cuore ha espresso oggi il suo cordoglio attraverso un breve comunicato dove si legge: “L’intera comunità universitaria con grande commozione, si raccoglie in preghiera e accompagna il sereno ritorno alla Casa del Padre del carissimo Mons. Prof. Sergio Lanza”.

Monsignor Lanza è nato a Morbegno (Sondrio) il 18 giugno 1945 e ha compiuto gli studi secondari e il curriculum teologico nel Seminario di Como. Ordinato sacerdote della diocesi di Como il 22 giugno 1969, ha conseguito la laurea in Teologia e in Pedagogia e la licenza in Scienze Bibliche.

Consultore della Congregazione per il Clero e del Pontificio Consiglio per la cultura, oltre che presidente di Finetica, è stato autore di opere di alto livello scientifico e teologico.

Incaricato diocesano a Roma per il Progetto culturale, ha ricoperto per molti anni il ruolo di docente di Teologia pastorale alla Pontificia Università Lateranense.

Nel marzo 2008, il Consiglio permanente della CEI l’aveva nominato assistente ecclesiastico generale dell’Università Cattolica del Sacro Cuore, succedendo a monsignor Gianni Ambrosio, attuale vescovo di Piacenza-Bobbio.

Un incarico verso cui ha speso fino all’ultimo l’intero patrimonio del suo sapere e del suo spirito. In questi ultimi quattro anni, mons. Lanza “non ha mai fatto mancare il suo paterno consiglio e la propria vicinanza a tutti coloro che, fiduciosi nel suo ascolto e ammirati dalla sua capacità di giudizio, si sono rivolti a lui” riferisce la comunità universitaria.

Si legge ancora nel comunicato: “Per gli assistenti ecclesiastici, i docenti, gli studenti, il personale tecnico-amministrativo e assistenziale egli ha costituito una presenza vigile e importante, un riferimento essenziale in tutte le vicende – normali o straordinarie, liete o difficili – della vita dell’Ateneo dei cattolici italiani”.

Il 7 dicembre 2011 Benedetto XVI lo aveva nominato consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione della Nuova Evangelizzazione. Solo qualche giorno fa era atteso, inoltre, a Sarnico, in provincia di Bergamo, per l’annuale incontro dei docenti di Teologia e degli assistenti spirituali dell’Università Cattolica. 

Le esequie si terranno domani, venerdì 21 settembre, alle ore 15.30, presso la Chiesa centrale del Sacro Cuore della sede romana dell’Università Cattolica. La celebrazione sarà presieduta da Sua Ecc.za Mons. Mariano Crociata, Segretario Generale della Conferenza Episcopale Italiana.

La famiglia universitaria ricorderà, inoltre, “la figura e la coerente testimonianza cristiana” di monsignor Sergio Lanza nel mese di novembre, con la celebrazione a Milano, nell’Aula Magna dell’Ateneo, di una Santa Messa di suffragio, presieduta da Sua Em.za il Cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano e Presidente dell’Istituto Giuseppe Toniolo di Studi Superiori.