"Aspettiamo il Papa che verrà come pellegrino nei luoghi benedetti dal Signore"

Il patriarca latino di Gerusalemme, mons. Fouad Twal, esprime le sue speranze per il viaggio di Francesco in Terra Santa

Roma, (Zenit.org) Redazione | 303 hits

"Un impulso nuovo al processo di pace tra israeliani e palestinesi". Sarà questo la visita di Papa Francesco in Terra Santa a maggio, secondo il patriarca latino di Gerusalemme, mons. Fouad Twal. Nella lettera pastorale per la Quaresima diffusa in lingua araba - rilanciata dal sito del patriarcato e dal sito ufficiale della visita di Francesco in Terra Santa - il presule ripropone le pratiche tradizionali che la Chiesa offre per vivere a pieno il tempo di grazia della Quaresima; quindi preghiera, digiuno, elemosina, sollecitudine nell'accostarsi al sacramento della confessione. Esorta poi i fedeli a prepararsi ai giorni 24-25-26 maggio, in cui “il Papa sarà nostro ospite, quando verrà come pellegrino nei luoghi che il Signore ha benedetto con la sua nascita, il suo battesimo, la sua predicazione, la sua morte e resurrezione”.

La speranza di mons. Twal è che la visita del Santo Padre possa "confermare la nostra fede, intensificare le relazioni ecumeniche e il dialogo interreligioso e donare un nuovo slancio al processo di pace tra israeliani e palestinesi, rafforzando le relazioni tra il Vaticano e ognuno dei Paesi che verrà a visitare: la Giordania, la Palestina e Israele”. In particolare, il patriarca invita "il più grande numero di fedeli possibile" a partecipare alle messe che il Papa celebrerà allo stadio internazionale di Amman, il 24 maggio, e sulla piazza della Natività a Betlemme, il 25 maggio.

Oggi pomeriggio, in vista della visita del Successore di Pietro, è stata inaugurata la mostra “Paolo VI in Terra Santa” nel Convento di San Salvatore a Gerusalemme. L'esposizione è allestita con il patrocinio della Custodia di Terra Santa e presenta al pubblico foto e documenti storici relativi al viaggio compiuto da Montini a Gerusalemme nel 1964. 

*

Il messaggio originale del patriarca Twal in arabo è disponibile al link:

http://ar.lpj.org/wp-content/uploads/2014/02/Pastoral-Lent-2014C.pdf