Attenzione a come ascoltiamo!

Meditazione quotidiana sulla Parola di Dio

Roma, (Zenit.org) | 235 hits

Lettura

Questi tre “detti” che Luca ci presenta hanno come filo conduttore la Parola: essa è un dono per la missione, non lo si può nascondere né usare in modo privatistico. Tutto, alla fine, dipende dal nostro modo di ascoltare, dall’atteggiamento interiore che abbiamo di fronte ad essa. 

Meditazione

Nei versetti precedenti Luca ci ha ricordato le difficoltà che la Parola incontra e che le impediscono di fruttificare; ora ci dice come l’ascolto della stessa Parola è una luce che “accende” il discepolo perché faccia luce a chi è ancora nelle tenebre. Queste parole, quindi, sono rivolte a noi discepoli, affinché possiamo verificare se abbiamo accolto o meno la Parola: la nostra credibilità dipende dalla nostra effettiva testimonianza. Evangelizzare è così naturale, per noi, come per la luce illuminare? Contando sulla forza della Parola e sull’aiuto dello Spirito, possiamo affrontare le situazioni più difficili e anche intraprendere nuovi percorsi, proprio come il Signore chiese agli esuli giudei che, sorretti dalla grazia di Dio, lasciarono le loro sicurezze e i loro interessi nella regione di Babilonia per tornare a Gerusalemme e cominciare l’impresa della ricostruzione della città, del tempio e del popolo. Bisogna essere disposti ad obbedire prontamente al Signore, perché solo chi si pone in “religioso ascolto” della sua Parola può diventare strumento di realizzazione del suo progetto di salvezza. Se ascoltiamo la Parola con le modalità richieste (ascolto integrale, costante e obbediente, calato nella realtà dell’esistenza) sperimenteremo la luce del Vangelo e ne diventeremo testimoni efficaci e convincenti, perché esso non è una dottrina iniziatica, ma l’annuncio dell’amore di Dio che noi abbiamo sperimentato in prima persona. 

Preghiera

Signore, donaci il tuo Spirito perché possiamo entrare in vero dialogo con Te e accogliere, generosamente, il tuo piano d’amore su ciascuno di noi. Facci essere annunciatori e testimoni credibili del Vangelo, lampade poste sul lucerniere per diventare segno luminoso di speranza per questo nostro mondo. 

Agire

Ripeterò spesso, per tutta la giornata, la frase: “Eccomi, si compia in me secondo la tua Parola”. 

Meditazione del giorno a cura di monsignor Emidio Cipollone, arcivescovo di Lanciano-Ortona, tratta dal mensile Messa Meditazione, per gentile concessione di Edizioni ARTPer abbonamenti: info@edizioniart.it