Auguri del Papa per le Olimpiadi e il loro servizio ecumenico

Messaggio inviato all'Arcivescovo di Vancouver

| 1019 hits

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 4 febbraio 2010 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha porto i suoi auguri e ha invocato abbondanti benedizioni divine per gli atleti, gli organizzatori e i volontari dei prossimi Giochi Olimpici e Paraolimpici invernali, così come per l'iniziativa ecumenica organizzata per assistere loro e i visitatori.

Lo ha fatto in un messaggio inviato a monsignor J. Michael Miller, Arcivescovo di Vancouver (Canada), Arcidiocesi che accoglie i Giochi.

Il messaggio è datato 30 dicembre 2009 ed è stato pubblicato questo giovedì dalla Sala Stampa della Santa Sede.

"Sono lieto di sapere che i XXI Giochi Olimpici invernali e i X Giochi Paraolimpici invernali si celebreranno nell'Arcidiocesi di Vancouver e nella Diocesi di Kamloops", indica il testo.

"Inviando i miei cordiali saluti a Lei e al Vescovo David Monroe, i miei auguri si estendono agli atleti partecipanti, agli organizzatori e a tutta la comunità dei volontari che stanno cooperando generosamente alla celebrazione di questo significativo evento internazionale".

Il Papa ha anche segnalato che prende nota dell'iniziativa ecumenica definita More Than Gold ("Più dell'oro"), avviata per fornire assistenza spirituale e materiale ai visitatori, ai partecipanti e ai volontari.

In questo senso, ha detto di pregare "perché tutti coloro che utilizzeranno questo servizio siano confermati nel loro amore verso Dio e il prossimo".

Nel messaggio, il Pontefice afferma anche che "lo sport può essere sempre un elemento valido per costruire la pace e l'amicizia tra popoli e Nazioni".

Per questo, cita l'omelia che Giovanni Paolo II pronunciò il 29 ottobre 2000, nella quale spiegò che lo sport può "recare un valido apporto alla pacifica intesa fra i popoli e contribuire all'affermarsi nel mondo della nuova civiltà dell'amore".

I prossimi Giochi Olimpic invernali si celebreranno a Vancouver dal 12 al 28 febbraio, quelli Paraolimpici dal 12 al 21 marzo.

In occasione dell'evento, l'Arcidiocesi di Vancouver si sta preparando a offrire ai visitatori un'esperienza di "ospitalità radicale", motto adottato per le varie iniziative che ha avviato.

L'Arcivescovo ha spiegato in un messaggio che si vuole sottolineare la figura di Gesù come ospite dei Giochi. Nei giorni dell'evento, l'Arcidiocesi terrà aperti vari centri di accoglienza per atleti, come quello nella Cattedrale del Santo Rosario.

Monsignor Miller spera che in questi luoghi sia possibile trovare riposo e "un linguaggio comune nell'amore di Gesù Cristo".

Il presule invita anche i visitatori a unirsi alla comunità per celebrare la Messa del Mercoledì delle Ceneri, il 17 febbraio, e a partecipare alle Eucaristie domenicali.

Sulla pagina web dell'Arcidiocesi, www.rcav.org, è possibile trovare la localizzazione e gli orari delle celebrazioni nelle varie chiese.