"Autentico araldo dell'evangelo a servizio della Chiesa Italiana"

Messaggio di mons. Felice di Molfetta per la nomina di mons. Nunzio Galantino a segretario generale ad interim della CEI

Cerignola, (Zenit.org) | 258 hits

Riprendiamo di seguito il messaggio di monsignor Felice di Molfetta, vescovo della diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano, per la nomina di mons. Nunzio Galantino a segretario generale “ad interim” della CEI. Mons. Galantino, vescovo della diocesi di Cassano all’Jonio dal 2011, è originario di Cerignola.

***

Carissimi sacerdoti, religiosi e religiose, diaconi e fedeli tutti,

è con immensa gioia che ho il piacere di comunicarvi che, in data odierna, Papa Francesco ha nominato il “nostro” don Nunzio Galantino - vescovo della diocesi di Cassano all’Jonio dal 2011 - Segretario Generale ad interim della Conferenza Episcopale Italiana.

Si tratta di un ulteriore riconoscimento - dopo la nomina episcopale alla guida della Chiesa cassanese - per la nostra Diocesi di Cerignola-Ascoli Satriano e, in maniera particolare, per la cara e amata Città di Cerignola che, dopo avergli dato i natali, ha potuto beneficiare del suo apporto sacerdotale in qualità di parroco della chiesa di San Francesco d’Assisi dal 1977 al 2011.

Sono sicuro - come lo sono sempre stato - che don Nunzio continuerà a svolgere anche il suo nuovo incarico profondendo le sue migliori energie che lo hanno caratterizzato nella vita pastorale diocesana, a servizio di tante generazioni di giovani e di chiamati al ministero presbiterale. Sorretto da grande passione per Gesù Cristo e animato da robusta spiritualità, continuerà ad essere un autentico araldo dell’evangelo a servizio della Chiesa Italiana, così come ha già dimostrato in meno di due anni svolgendo il ministero episcopale nella diocesi calabrese.

Eleviamo sentimenti di profonda gratitudine al Santo Padre Francesco per la benevolenza usata nei riguardi di un figlio della Chiesa di Cerignola-Ascoli Satriano, confermando la piena adesione al Suo illuminato magistero e assicurando costanti e fervide preghiere al Supremo Pastore per l’alto Suo servizio alla Chiesa universale.

Cerignola, dalla sede episcopale, il 30 dicembre 2013.

† don Felice, Vescovo