Benedetto XVI esce dal Vaticano per visitare il fratello ricoverato al Gemelli

Durante la visita privata e personale, il Papa emerito è rimasto tutto il tempo al capezzale di mons. Georg Ratzinger, al Policlinico per alcuni accertamenti

Roma, (Zenit.org) Redazione | 620 hits

Benedetto XVI è uscito ieri, venerdì 3 gennaio, dal monastero Mater Ecclesiae per recarsi in forma privata al capezzale di suo fratello monsignor Georg Ratzinger, ricoverato per accertamenti al Policlinico Gemelli di Roma e dimesso oggi nel primo pomeriggio.

Lo rende noto il sito specializzato VaticanInsider, informando che la visita del Papa emerito ha avuto un carattere privatissimo e personale e che, oltre al rettore della Cattolica Franco Anelli e i medici che hanno in cura il fratello, nessuno ha incontrato Benedetto XVI.

Giunto a bordo di un'auto dai vetri oscurati, il Pontefice emerito è rimasto tutto il tempo al capezzale del fratello, che compirà 90 anni il prossimo 15 gennaio. Mons. Georg Ratzinger - riferisce ancora la testata - per molti anni direttore del coro dei «Domspatzen» di Ratisbona, stava trascorrendo alcuni giorni in Vaticano durante le feste al momento del ricovero.
E' la seconda volta che Benedetto XVI esce dal monastero vaticano, in cui ha deciso di vivere dopo la rinuncia al ministero petrino. La prima era stata la passeggiata a Castel Gandolfo dello scorso agosto per assistere a un concerto, nella residenza estiva dei Papi dove aveva trascorso i primi due mesi dopo il fatidico 11 febbraio.

Da Pontefice regnante - osserva VaticanInsider - Ratzinger si è recato più volte al Gemelli. La prima, il 5 agosto 2005, in occasione di un'altro ricovero del fratello, al quale era stato impiantato un pace-maker. Anche allora si era trattato di una visita privata, ma in quel caso si era trattenuto con i malati che l'avevano atteso nell'ingresso secondario dell'ospedale. Benedetto XVI vi aveva fatto ritorno per un incontro con i bambini ammalati e in un'altra occasione aveva fatto visita al cardinale Roger Etchegaray, rimasto infortunato durante la notte di Natale 2009, quando il Papa venne assalito da una giovane squilibrata.