Benedetto XVI esorta a rispondere alle necessità dei rifugiati

Nella Giornata Mondiale del Rifugiato

| 775 hits

CITTA' DEL VATICANO, domenica, 20 giugno 2010 (ZENIT.org).- In questa domenica in cui si celebrava la Giornata Mondiale del Rifugiato, anche Benedetto XVI ha voluto levare la propria voce a favore di tutti coloro che sono costretti ad abbandonare il Paese d'origine per cercare altrove pace, sicurezza e migliori possibilità per il futuro.

“Oggi l’Organizzazione delle Nazioni Unite celebra la Giornata Mondiale del Rifugiato, per richiamare l’attenzione ai problemi di quanti hanno lasciato forzatamente la propria terra e le consuetudini familiari, giungendo in ambienti che, spesso, sono profondamente diversi”, ha ricordato il Papa nei saluti che ha rivolto ai pellegrini e ai fedeli presenti in Piazza San Pietro dopo aver recitato la preghiera mariana dell'Angelus.

“I rifugiati desiderano trovare accoglienza ed essere riconosciuti nella loro dignità e nei loro diritti fondamentali”, ha riconosciuto.

Allo stesso tempo, ha sottolineato, “intendono offrire il loro contributo alla società che li accoglie”.

“Preghiamo perché, in una giusta reciprocità, si risponda in modo adeguato a tale aspettativa ed essi mostrino il rispetto che nutrono per l’identità delle comunità che li ricevono”, ha concluso.