Benedetto XVI impone il Pallio a 46 Arcivescovi Metropoliti

Simbolo d’unità con il Vescovo di Roma

| 677 hits

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 1° luglio 2007 (ZENIT.org).- Questo venerdì, Solennità dei Santi Apostoli Pietro e Paolo, il Santo Padre Benedetto XVI ha imposto il “pallio”, simbolo d’unità con il Vescovo di Roma, a 46 Arcivescovi Metropoliti di tutto il mondo nominati durante l’ultimo anno.



La cerimonia ha avuto luogo nei pressi dalla Confessione di San Pietro, nella Basilica vaticana, durante la concelebrazione dell’Eucaristia nel giorno dei patroni della Diocesi di Roma.

Come ha spiegato il Papa nell’Angelus, “il Pallio è un’insegna liturgica che esprime il vincolo di comunione che li lega al Successore di Pietro”.

Ad altri 5 presuli il Pallio verrà consegnato nelle loro Sedi Metropolitane, perché non hanno potuto venire a Roma.

Questo sabato il Papa ha ricevuto nell’Aula Paolo VI gli Arcivescovi Metropoliti che hanno ricevuto il Pallio nella solennità, con i familiari e i fedeli.

Parlando in italiano, ha salutato “Mons. Angelo Bagnasco, che ho chiamato a succedere al Cardinale Tarcisio Bertone, mio Segretario di Stato, come Arcivescovo di Genova e a presiedere la Conferenza Episcopale Italiana”.

Il suo saluto è stato poi diretto a Mons. Calogero La Piana, Arcivescovo di Messina-Lipari-Santa Lucia del Mela, e a Mons. Paolo Romeo, Arcivescovo di Palermo.

“Gesù Buon Pastore vi aiuti, nel vostro ministero episcopale, ad edificare nella carità le Comunità diocesane affidate alle vostre cure spirituali, aiutandole ad essere sempre Chiese vive, ricche del dinamismo della fede e dello spirito missionario”, ha detto.