Benedetto XVI invia gli oli santi a L'Aquila

Il Vescovo non ha potuto radunare il presbiterio diocesano a causa del terremoto

| 1503 hits

CITTA' DEL VATICANO, giovedì, 9 aprile 2009 (ZENIT.org).- Benedetto XVI ha inviato gli oli santi benedetti nella Messa Crismale del Giovedì Santo a L'Aquila, città in cui il Vescovo non ha potuto presiedere la celebrazione a causa del terremoto.

A conclusione della Messa nella Basilica di San Pietro in Vaticano, il Papa ha detto: "Al nostro caro fratello monsignor Giuseppe Molinari, Arcivescovo de L'Aquila, che, a motivo dei gravissimi danni causati dal terremoto, non potrà riunire il presbiterio diocesano per la celebrazione della Messa Crismale, desidero far pervenire questi santi oli, in segno di profonda comunione e di vicinanza spirituale".

"Possano questi santi oli accompagnare il tempo della rinascita e della ricostruzione, sanando le ferite e sostenendo la speranza".

Il ricordo dei terremotati dell'Abruzzo è stato al centro della tradizionale celebrazione nella quale, davanti a moltissimi presbiteri, il Papa ha benedetto gli oli sacri dei catecumeni e degli infermi e il crisma.

L'olio benedetto è stato donato dall'associazione di cooperative agricole "Arte y alimentación sl" di Castelserár, in Spagna, mentre l'essenza profumata per il sacro crisma è stata offerta dal consorzio del bergamotto di Reggio Calabria.