Benedetto XVI per la prima volta al Teatro alla Scala

Prima di celebrare Messa davanti a un milione di fedeli sarà anche allo stadio San Siro e nel Duomo di Milano

| 1149 hits

MILANO, venerdì, 4 maggio 2012 (ZENIT.org).- Nel mezzo della crisi economica, Papa Benedetto XVI raduna tutto il mondo a Milano per affrontare i temi del lavoro e della festa e il loro impatto sulla famiglia. Succede in occasione del VII Incontro mondiale delle famiglie, che avrà luogo dal 30 maggio al 3 giugno 2012.

Il Santo Padre visita Milano: la capitale della moda, la città del business, del marketing, della pubblicità, dei single (in città ne risiedono poco meno di 370mila). E Milano risponde mobilitandosi per il Papa (sono oltre 5000 i volontari che si sono resi gratuitamente disponibili per i giorni dell’evento) e per ospitare un Incontro che parla di famiglia tradizionale fondata sul matrimonio, sul concetto di fedeltà e sull’apertura alla vita.

Papa Benedetto XVI visita la città per la quale ha fortemente voluto come arcivescovo Angelo Scola, arcivescovo che crede e sostiene fortemente l’Incontro mondiale delle famiglie facendone il centro dell’azione pastorale della Diocesi.

Benedetto XVI sarà a Milano dall’1 al 3 giugno per tre giorni ricchi di appuntamenti religiosi, laici, sociali, simbolici. Incontrerà in diverse occasioni le autorità nazionali e locali italiane, rivolgendo loro un messaggio.

Pregherà nel tempio e cuore religioso della città, il Duomo dedicato a Santa Maria Nascente, chiesa dove i milanesi celebrano le funzioni principali dell’anno liturgico ed edificio di alto livello artistico visitato ogni anno da milioni di turisti.

Siederà nella platea di quello che è riconosciuto a livello mondiale come “il tempio della lirica”, il Teatro alla Scala. Dal 2011 è diretto dal maestro Daniel Baremboin che per l’occasione si esibirà in un concerto in onore del Santo Padre, esibendosi nella Nona di Beethoven. È la prima volta in assoluto che Papa Benedetto, amante della musica, entra da Papa in un teatro per un concerto.

Il Santo Padre calcherà anche il campo del “tempio sportivo” di Milano, lo stadio Meazza – San Siro, casa di Fc Internazionale e Ac Milan, struttura che ha ospitato 9 partite dei Mondiali di calcio (nel 1934 e nel 1990) e 3 finali di Coppa dei Campioni – Champions League (1965, 1970, 2001).

Culmine della tre giorni di Papa Benedetto a Milano saranno la Festa delle Testimonianze (sabato 2 giugno alle ore 20,30) e la Santa Messa (domenica 3 alle ore 10) che si terranno nella cornice naturale del Parco Nord, parco pubblico milanese in grado di ospitare un milione di pellegrini: tante sono le persone attese, famiglie provenienti da tutto il mondo. Tra queste, anche un gruppo di famiglie provenienti dalla Terra Santa. Data la sede naturale dell’evento le strutture edificate per l’occasione saranno a impatto zero, riutilizzabili, ecologiche, così come le auto utilizzate per gli spostamenti: elettriche e non inquinanti.

Delegazioni ufficiali inviate dalle Chiese cattoliche di tutti i Paesi del mondo e semplici famiglie raggiungeranno la città italiana già da martedì 30 maggio per una settimana di incontri, riflessioni, preghiera. Allo scopo, scrive il Pontefice nella lettera di indizione dell’Incontro, di “ripensare il lavoro e la festa nella prospettiva di una famiglia unita e aperta alla vita, ben inserita nella società e nella Chiesa, attenta alla qualità delle relazioni oltre che all'economia dello stesso nucleo familiare”.

La missiva, scritta nel 2010, anticipa i temi della dignità del lavoro, dell’importanza dell’occupazione nell’equilibrio familiare, del mercato e del profitto come elementi disgreganti se intesi come unico riferimento per l’organizzazione del lavoro. Argomenti, oggi, di scottante attualità con diverse ricadute in tutti i Paesi del mondo. Sarano affrontati, oltre che dal Pontefice, dai massimi esperti mondiali del tema durante il Congresso internazionale teologico pastorale, in programma dal 30 maggio al 1 giugno, con 104 relatori provenienti da 27 diverse nazioni.

*

Il programma dettagliato dell’Incontro si può trovare qui: http://www.family2012.com/it/programma/

Per partecipare come giornalista all’Incontro è sufficiente accreditarsi gratuitamente (entro il 15 maggio) compilando il modulo presente qui: http://registration.family2012.com/web/Index.action?registerStampa=&l=it o scrivere all’indirizzo press@family2012.com.

Per informazioni: press@family2012.com oppure +39 02 87213180.

L’accredito dà diritto a partecipare agli eventi principali, ad esclusione di quelli che si terranno in spazi ristretti e che per motivi di sicurezza saranno a numero limitato. L’accredito dà accesso alla sala stampa attrezzata per stampa, web, radio e tv. L’accredito non include vitto e alloggio: prezzi di alberghi convenzionati possono essere richiesti contattando l’agenzia viaggi ufficiale dell’evento, Duomo Viaggi (www.duomoviaggi.it – tel. +390272599370 – email: mcrippa@duomoviaggi.it oppure valberio@duomoviaggi.it)

don Davide Milani
Responsabile Comunicazione
VII Incontro mondiale delle famiglie
Milano, 30 maggio – 3 giugno 2012
Milano

Chiara Pelizzoni
Responsabile Ufficio Stampa
VII Incontro mondiale delle famiglie
Milano, 30 maggio – 3 giugno 2012
chiara.pelizzoni@family2012.com
www.family2012.com

Cell. aziendale 328.4987294
Cell. personale 347.1676232