Benedetto XVI presenta il Cuore di Gesù come scuola d’amore

| 527 hits

CITTA’ DEL VATICANO, martedì, 5 giugno 2007 (ZENIT.org).- Benedetto XVI si è unito con un messaggio al Congresso internazionale “Cor Iesu, Fons Vitae” (“Cuore di Gesù, fonte di vita”), che dal 1° al 3 giugno ha approfondito il centro del cristianesimo: l’amore di Cristo.



L’incontro, posto all'inizio del mese tradizionalmente dedicato al Cuore di Gesù, è culminato con la celebrazione, al Tibidabo di Barcellona, dell'Eucaristia e la consacrazione delle famiglie al Sacro Cuore.

In un messaggio, letto dall’Arcivescovo Manuel Monteiro de Castro, Nunzio apostolico in Spagna, il Papa ricorda il 150° anniversario dell’istituzione della festa del Sacro Cuore di Gesù, che quest’anno si celebra il 15 giugno.

Il Pontefice ha esortato i partecipanti al congresso “a realizzare, in ogni momento, il compito sempre attuale di accogliere il dono dell’amore di Cristo riaffermando il proposito di vivere uniti al suo Cuore in pensieri, azioni, affetti e parole”.

In questo modo, ha aggiunto, possono “lasciarsi trasformare da Lui ed essere così testimoni e promotori del suo regno d’Amore”.

Il Santo Padre esorta tutti, “con affetto paterno, a considerare la risposta che il Signore desidera ardentemente da ciascuno per accettare il suo amore anteponendolo a tutte le cose e a corrispondergli nell’impegno di comunicarlo agli altri”.

Così, conclude, si impara “ad amare i fratelli con il suo stesso amore, riconoscendo qualsiasi ferita, fisica o morale, inflitta alla dignità dell’essere umano”.