Benedetto XVI riceve in udienza il presidente dello Sri Lanka

Durante il colloquio si è discusso di sviluppo economico-sociale e sulla risoluzione del conflitto che ha dilaniato il paese

| 767 hits

CITTA’ DEL VATICANO, venerdì, 9 giugno 2012 (ZENIT.org) – Papa Benedetto XVI ha ricevuto stamattina in udienza il presidente della Repubblica Democratica Socialista dello Sri Lanka, Mahinda Rajapaksa, che successivamente ha incontrato anche il Segretario per i Rapporti con gli Stati, monsignor Dominique Mamberti.

Il primo incontro tra i due capi di stato è avvenuto nella Sala del Tronetto. Subito dopo il presidente cingalese è stato fatto accomodare dal Santo Padre nella Biblioteca assieme ad una delegazione composta da dieci persone.

Il colloquio tra Benedetto XVI e Mahinda Rajapaksa è durato una decina di minuti e si è svolto con la collaborazione di un interprete messo a disposizione dalla Segreteria di Stato.

Durante il colloquio, riferisce una nota della Santa Sede, "sono stati illustrati i passi compiuti per favorire lo sviluppo economico-sociale e la riconciliazione tra le comunità colpite dal lungo conflitto interno che ha dilaniato il Paese. Si è poi formulato l'auspicio che si possa giungere rapidamente ad una soluzione globale e condivisa, corrispondente alle legittime attese di tutte le parti interessate".

Inoltre, durante la conversazione "è stato sottolineato come la Chiesa cattolica, che offre un contributo rilevante alla vita del Paese attraverso la sua testimonianza religiosa e le attività educative, sanitarie ed assistenziali, continuerà ad impegnarsi per il bene comune, la reciproca comprensione e lo sviluppo integrale di tutti i cittadini".

Molte delle persone che hanno accompagnato Rajapaksa nella sua visita in Vaticano sono cattoliche: tra queste la moglie del presidente cingalese, il viceministro degli Esteri, il governatore della Banca Centrale e il ministro della Giustizia.

Dal capo di stato asiatico, il Santo Padre ha ricevuto in dono un vaso di terracotta, pieno di spezie tipiche dello Sri Lanka, ed un vaso d’argento di piccole dimensioni.

Da parte sua Benedetto XVI ha donato al presidente cingalese una maiolica color avorio, che raffigura una fontana dei Giardini Vaticani, e una riproduzione di un’incisione del XVII, raffigurante il colonnato di San Pietro.