Benedetto XVI saluta la redazione di Zenit

Al termine dell'Angelus, il Santo Padre ha compiuto la tradizionale benedizione dei bambinelli

| 774 hits

di Luca Marcolivio

CITTA’ DEL VATICANO, domenica, 16 dicembre 2012 (ZENIT.org) – Al termine dell’Angelus odierno, papa Benedetto XVI ha compiuto la tradizionale benedizione dei Bambinelli e ha rivolto un saluto speciale alla redazione di ZENIT, presente in piazza San Pietro con uno striscione, recante il logo dell’agenzia.

Subito dopo la conclusione della preghiera mariana, il Santo Padre ha ricordato l’Incontro europeo dei giovani promosso dalla comunità di Taizé, in programma dal 28 dicembre al 2 gennaio prossimi, e ha ringraziato “le famiglie che, secondo la tradizione romana di accoglienza, si sono rese disponibili ad ospitare questi giovani”.

“Poiché, grazie a Dio, le richieste sono superiori alle attese, rinnovo l’appello già rivolto nelle parrocchie, affinché altre famiglie, con grande semplicità, possano fare questa bella esperienza di amicizia cristiana”, ha aggiunto il Pontefice, sempre in merito all’Incontro Europeo promosso da Taizé.

Durante i saluti ai pellegrini di lingua inglese, Benedetto XVI ha nuovamente espresso il proprio cordoglio per la strage di bambini nella scuola di Newton, in Connecticut, avvenuta venerdì scorso, un episodio di “violenza senza senso” che ha “profondamente rattristato” il Papa.

“Assicuro alle famiglie delle vittime – ha aggiunto in proposito il Santo Padre – specialmente quelle che hanno perduto un figlio, tutta la mia vicinanza nella preghiera. Possa il Dio della consolazione toccare i loro cuori e alleviare il loro dolore. Durante questo tempo d’Avvento, dedichiamoci più ferventemente alla preghiera e agli atti di pace. Sulle persone colpite da questa tragedia e su tutti voi, invoco abbondanti benedizioni del Signore”.

Il Pontefice ha poi rivolto “un saluto speciale ai bambini di Roma”, venuti in piazza San Pietro per la tradizionale benedizione dei Bambinelli. “Carissimi – ha detto loro - mentre benedico le statuine di Gesù che metterete nei vostri presepi, benedico di cuore ciascuno di voi e le vostre famiglie, come pure gli educatori e il Centro Oratori Romani”.

Benedetto XVI ha poi salutato i pellegrini di lingua italiana, “in particolare i fedeli di Palazzo Adriano, Porto San Giorgio, Grottammare, San Lorenzello, Atella, Bucchianico e Valmontone”. Ha infine salutato “il gruppo di studenti dell’Istituto De Merode di Roma con alcuni compagni australiani di Adelaide; come pure i rappresentanti dell’agenzia di informazione religiosa Zenit”.

Congedandosi, il Santo Padre ha augurato a tutti i presenti una buona domenica e “un buon cammino spirituale verso Betlemme”.