Brasile: Sorocaba si prepara per la “Familyfest 2005”

| 708 hits

SAN PAOLO, venerdì, 25 febbraio 2005 (ZENIT.org).- Il Movimento dei Focolari/Movimento Famiglie Nuove si prepara a realizzare sabato 16 aprile la “Familyfest 2005” – definita un multicongresso internazionale rivolto a tutte le famiglie del mondo e che prevede anche una trasmissione via satellite, che farà interagire sei grandi città unite in un unico evento, con il coordinamento di Roma attraverso la rete televisiva statale italiana RAI.



In Brasile gli organizzatori vogliono riunire circa 10.000 persone, appartenenti a gruppi formati in tutte le regioni, dal nord al sud del Brasile, nella scuola di Ibirapuera, a San Paolo.

Con le benedizioni e l’incentivo dell’Arcivescovo metropolitano monsignor José Lambert, a Sorocaba e in varie città della regione in cui il “Movimento Famiglie Nuove” è presente si stanno già formando gruppi per partecipare a questo momento unico e planetario dedicato alla famiglia che è la “Familyfest 2005”, incentrato sul tema: “L’amore costruisce la pace”.

Il congresso vuole presentare una visione positiva della famiglia, cellula fondamentale della società che può dare un contributo decisivo ad un mondo più unito e favorire la costruzione della pace e della fratellanza universali.

Tra i suoi obiettivi principali ci sono quello di promuovere un “braccio planetario” a favore della famiglia, nella prospettiva della fratellanza universale, fornire un incontro delle famiglie di tutto il mondo nei loro Paesi e nelle loro città, dando loro la possibilità di scoprire che l’amore genera, accoglie e fa crescere la vita come una base di pace; e allo stesso tempo dare visibilità ad un nuovo pensiero sui rapporti familiari, animati da valori – che si stanno perdendo nella società attuale – e che devono essere riscattati, come: la solidarietà, la condivisione, l’ospitalità, la tolleranza e il rispetto.

La prima “Familyfest”, svoltasi nel 1981, ha riunito a Roma oltre 20.000 partecipanti dei cinque continenti ed ha avuto il suo culmine nell’intervento del Papa Giovanni Paolo II. La “Familyfest” 1993, anch’essa svoltasi a Roma, è stata trasmesso dal vivo dalla RAI e ritrasmessa da emittenti televisive di tutto il mondo.

Oltre a presentare testimonianze, dibattiti e molti artisti (il Brasile è stato rappresentato in quell’occasione da un’esibizione del cantante Toquinho dagli studi di TV Cultura, di San Paolo), l’evento ha lanciato progetti di solidarietà per l’infanzia bisognosa, come quello riferito all’“adozione a distanza”, presente già da alcuni anni alla periferia di Sorocaba e di altre città della regione.

Per questa “Familyfest 2005”, che inizierà a San Paolo alle ore 8.00 e terminerà verso le 17.00 (ore locali). Il Brasile programmerà per il resto del mondo a partire dalla manifestazione nel palazzetto del “Ginásio de Ibirapuera” di 10.000 posti , tra le 10.00 e le 11.30. Il collegamento in diretta con Roma è previsto per le 21.00.

Hanno già confermato la propria presenza molte personalità, come il governatore dello Stato, Geraldo Alckmin, e sua moglie, o il Cardinale Arcivescovo di San Paolo, monsignor Claudio Hummes.

La “Familyfest 2005” è organizzata dal Movimento dei Focolari/Movimento Famiglie Nuove, che ha tra i suoi carismi anche quello di contribuire alla costruzione della fratellanza universale, dando vita ad azioni mirate all’unità di tutti i settori della società, e promuovendo anche l’ecumenismo e il dialogo interreligioso o con le persone senza credo religioso.