"Caino e i suoi fratelli. Il fondamento relazionale nella politica e nel diritto", di Antonio Maria Baggio (ed.)

Segnalazioni librarie da parte della Editrice "Città Nuova"

| 757 hits

ROMA, venerdì, 28 settembre 2012 (ZENIT.org).– Politica e diritto sono Istituzioni e Codici scritti, ma anche relazioni tra esseri umani. Vivere governandosi attraverso leggi condivise è difficile, ma inevitabile. Lo riassume bene la figura di Caino: egli rifiutò suo fratello; ma fu poi il fondatore, nella tradizione biblica, della prima città, nella quale la convivenza fraterna era resa possibile attraverso la legge.

Il libro costituisce uno dei frutti più maturi delle ricerche sulla fraternità, mettendo al centro dell’interesse la fraternità intesa come principio relazionale. Approfondisce, attraverso le prospettive diverse e fra loro complementari dei contributi, la radice relazionale originaria della politica e del diritto, affrontando temi centrali del dibattito contemporaneo.

CONTRIBUTI DI

Antonio Maria Baggio - Adriana Cosseddu - Paolo Giusta Rodrigo Mardones - Antonio Márquez Prieto

IL CURATORE

Antonio Maria Baggio è professore di Filosofia politica all’Istituto Universitario Sophia di Loppiano, dove coordina il Dipartimento di Studi politici. Nell’ambito delle ricerche sulla fraternità in politica ha curato diversi volumi, tra i quali: Il principio dimenticato. La fraternità nella riflessione politologica contemporanea, Roma 2007; La fraternidad en perspectiva política. Exigencias, recursos, definiciones del principio olvidado, Buenos Aires 2009.

LA COLLANA

La collana IDEE / POLITICA, sotto la direzione di Antonio Maria Baggio, intende offrire al pensiero politologico un contributo di riflessione ispirato alla cultura della fraternità, coinvolgendo esponenti significativi del dibattito contemporaneo.

DATI TECNICI

ISBN 978-88-311-0174-5
f.to 13x20
pp. 248
prezzo: € 24,00