Cardinal Biffi al Papa e alla Curia: la Chiesa è santa, nonostante i peccati dei suoi figli

| 931 hits

CITTA’ DEL VATICANO, giovedì, 1° marzo 2007 (ZENIT.org).- La santità della Chiesa, Sposa del Signore, è eterna nonostante la debolezza e i peccati di alcuni dei suoi figli, ha constatato questo giovedì il predicatore degli esercizi spirituali ai quali partecipano Benedetto XVI e la Curia Romana.



Il Cardinale Giacomo Biffi ha sottolineato la necessità di un’ecclesiologia anagogica, vale a dire trascendente, volta a dare l’idea della beatitudine eterna e dell’elevazione dell’anima nella contemplazione cristiana.

Una delle mete irrinunciabili dell’impegno pastorale è quella di far riscoprire al Popolo di Dio – ai piccoli, come dobbiamo essere tutti – la gioia e l’orgoglio dell’appartenenza ecclesiale, ha sottolineato il Cardinale Biffi, secondo quanto riferito dalla “Radio Vaticana”.

E’ una delle necessità urgenti di questo momento, come anche degli inizi del cristianesimo, ha constatato.

La Chiesa, sposa e corpo di Cristo, i cui membri – il Popolo di Dio – camminano nella storia umana, brilla con innumerevoli testimonianze eroiche, con i suoi insegnamenti lucidi e coraggiosi, con i suoi impressionanti esempi di carità e con le sue eccezionali manifestazioni di bellezza.

Nel disegno della Sapienza divina e nel suo piano salvifico, conosce il mistero della realtà storica delle colpe umane.

La Chiesa fa memoria della Redenzione di Cristo, principio e centro del disegno del Padre, che porta nella sua carne di Crocifisso e Risorto le tracce di una dura lotta del male contro il bene.

Grazie a lui, ha concluso, il bene vince in modo definitivo ed eterno.

Benedetto XVI sta dedicando questa settimana alla preghiera, motivo per il quale non ha udienze. Gli esercizi spirituali si concluderanno sabato mattina.