"Caro Papa Francesco...": I bambini dell'ACR scrivono al Santo Padre

In Vaticano, oggi, l'Incontro dei ragazzi e bambini delle diocesi d'Italia e la loro adesione alla giornata di preghiera per la pace indetta dal Pontefice

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 643 hits

 Questa mattina alle ore 9, presso i Giardini del Vaticano, i ragazzi e i bambini dell’Acr si ritroveranno per la seconda giornata del loro incontro-pellegrinaggio dal titolo "Ti credo! Tutto parla di te". In questa occasione, molti di loro hanno deciso di indirizzare un breve pensiero a Papa Francesco. Proponiamo, di seguito, alcuni di essi:

***

«Caro Papa Francesco, siamo qui per pregare per la pace insieme a te. Tutti gli acierrini ti vogliono bene».

Arianna, 12 anni, Albenga 

«Caro Papa, sono a casa tua a fare festa con i miei amici. È una giornata davvero bella, che sono certo ricorderò per sempre».

Samuel, 9 anni, Bologna

«Ciao Papa Francesco, ti scrivo per dirti che sono a Roma insieme a tanti ragazzi dell’Acr che vengono da tutta Italia. A San Pietro ho anche visto la finestra dal quale ti affacci ogni domenica. Oggi sono ai giardini Vaticani, sarebbe davvero bello se potessi venire anche tu! Noi ti aspettiamo!»

Linda, 8 anni, Conversano

«Carissimo Papa, è bello essere venuti a Roma per pregare, cantare e giocare con tanti nuovi amici.

Francesco, 9 anni, San Benedetto del Tronto

«Caro Papa Francesco è molto divertente essere qui e ho conosciuto persone nuove. Anche se stanca, sono felice perché ho potuto dire la mia fede!»

Elisa, 12 anni, Torino

«Ciao Papa Francesco, ieri sono stato a pregare alla tomba di San Pietro. Spero che la pace vinca».

Michela, 9 anni, Ozieri

«Caro Papa Francesco è bello l’incontro di tanti volti, tanti ragazzi, tante persone diverse ma con unico sentire: il nostro "si" a Gesù!»

Maria, 13 anni, Bari

«Caro Papa Francesco mi sono sentito piccolo ma anche grande nell’appartenere alla grande famiglia della Chiesa. Come un piccolo pezzo di un grande puzzle dove unendo l’uno altro viene fuori lo splendore del creato!»

Giovanni, 12 anni, Caltagirone

«Caro Papa Francesco, questo giorno a Roma da te è un punto di incontro per tutti noi ragazzi, ma soprattutto un modo più semplice di avvicinarsi a Gesù e a Dio»

Sara, 11 anni, Pordenone