Celebrata a San Pietro la festa del patrono di Rio de Janeiro

I padri del Comitato Organizzatore Locale della GMG di Rio 2013 hanno officiato nella cappella di San Sebastiano, nei pressi della tomba del beato Giovanni Paolo II

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) Maria Emilia Marega | 970 hits

I padri del Comitato Organizzatore locale della GMG 2013 di Rio, hanno celebrato messa domenica scorsa, 20 gennaio, nella basilica di San Pietro, in occasione della festa di San Sebastiano, patrono della città di Rio de Janeiro che ha anche il nome di San Sebastiano.

La celebrazione ha avuto luogo nella cappella dedicata a San Sebastiano, dove è sepolto il Beato Giovanni Paolo II. “Non è un caso, tutto è Provvidenza”, ha detto padre Arnaldo Rodrigues, membro del Comitato di Liturgia pastorale della Gmg di Rio 2013.

Nel 1984, durante un incontro internazionale con i giovani a Roma, Papa Giovanni Paolo II consegnò una grande croce di legno, in seguito chiamata la “Croce della Giornata Mondiale della Gioventù”. Un anno dopo, nel 1985, fu annunciato che le Giornate Mondiali della Gioventù si sarebbero tenute periodicamente.

San Sebastiano e il Beato Giovanni Paolo II sono nella lista dei Patroni ed Intercessori della Giornata Mondiale della Gioventù di Rio 2013, così come Nostra Signora di Aparecida, Santo Antônio Galvão de Santana, Santa Teresa di Lisieux, Santa Rosa da Lima, il Beato Pier Giorgio
Frassati, Beata Chiara Luce Badano, il beato Federico Ozanam, Beato Adílio Daronch, Santa Teresa de Los Andes, Beato José de Anchieta, Beato Isidoro Bakanja, beata Suor Dulce, São Jorge, Beata Laura Vicuña, S. Andrea Kim ei suoi compagni e Beata Berkenbrock Albertina.

Hanno celebrato l’eucaristia i vescovi ausiliari di Rio de Janeiro, monsignor Antonio Augusto e monsignor Paulo Cezar; i sacerdoti del COL, padre Leandro, padre Marcio e monsignor Joel Amado; padre João Wilkes, collaboratore del Pontificio Consiglio per i Laici e alcuni padri di Rio de Janeiro che studiano a Roma.