"Centrare l'impresa. Il lavoro che cambia, start-up e autoimprenditorialità creativa"

Promosso dal Movimento Lavoratori di AC insieme a Focsiv ed Ong 2.0, il corso online sarà presentato lunedì 9 dicembre 2013 dalle ore 18.00 alle ore 19.30 in un webinar gratuito dal titolo "Come cambia il lavoro?"

Roma, (Zenit.org) | 275 hits

In un mondo in rapidissimo cambiamento non si possono più avviare attività imprenditoriali con i metodi e gli strumenti del passato. In particolare l’interconnessione sempre più pervasiva tra la vita e la rete web apre nuove straordinarie opportunità, ma richiede anche di acquisire linguaggi e categorie mentali nuove. Proponiamo un percorso teorico-pratico per acquisire metodologie e strumenti per trasformare le proprie passioni in attività sostenibili.

È fin troppo evidente che non usciremo mai da questa crisi senza un rilancio dell’autoimprenditorialità, senza riporre al centro dell’arena economica l’imprenditore. […] Il mercato, la concorrenza di mercato, può essere vista, e va vista se vogliamo comprenderla nella sua realtà più vera, come una gara ad innovare: chi innova cresce e vive, chi non innova resta indietro ed esce dal gioco economico e civile.

Luigino Bruni 

Il percorso è centrato sulla creazione d’impresa nel senso proprio e più bello dell’intraprendere, in quanto percorso interiore, personale e comunitario volto alla realizzazione personale e professionale. In un mondo in rapidissimo cambiamento, nella “società liquida” che viviamo, non si può più avviare attività imprenditoriali con i metodi e gli strumenti del passato, così come non è più netta e monolitica la distinzione tra profit e non profit. Il mondo del lavoro come l’abbiamo conosciuto è finito, ma allo stesso tempo mai come oggi l’imprenditorialità individuale può avere accesso a mezzi di produzione e strumenti di distribuzione globale prima impensabili. In particolare l’interconnessione sempre più pervasiva tra la vita e la rete web apre nuove straordinarie opportunità, ma richiede anche di acquisire linguaggi e categorie mentali nuove.

OBIETTIVI

Acquisire competenze, metodologie e strumenti per decodificare le trasformazioni del mondo del lavoro e trasformare la propria creatività in impresa. Particolare attenzione sarà data alla crescita virtuosa ed eticamente orientata dell’impresa (produzione locale, km zero, biologico, valorizzazione immigrati, certificazioni di qualità, terreni confiscati alla malavita, etc.). Il partecipante sarà accompagnato nel far emergere le proprie qualità e capacità e nello scommettere sui propri talenti.

DESTINATARI

Giovani in cerca di prima occupazione o aspiranti imprenditori, giovani impegnati nel volontariato che intendano valorizzare la propria esperienza o trasformarla in attività imprenditoriali di taglio sociale. Giovani e meno giovani che hanno già realizzato la propria attività e vogliono aprirsi a nuove prospettive, ampliare la propria offerta e migliorarne la proposta. Imprenditori che vogliono riconvertire la propria attività. Lavoratori (o ex lavoratori) che vogliono mettersi in proprio, rappresentanti di ONG o associazioni che vogliono rendere imprenditoriali ed autosostenibili proprie attività in Italia.

METODOLOGIA

Il corso è strutturato alternando teoria ed esercitazioni, relazioni da parte di esperti e testimonianze di protagonisti delle organizzazioni partner che hanno vissuto esperienze dirette, per meglio far scaturire le difficoltà, le paure e le perplessità di ogni partecipante. Il corso si svolge on line in aula virtuale in diretta audio video alla presenza di esperti con i quali è possibile interagire direttamente con domande e interventi, come in un’aula fisica. Ogni incontro prevede inoltre la presentazione di materiali di documentazione, slides, foto, video, bibliografia e sitografia. Le sessioni sono registrate e possono anche essere seguite in differita nel caso non si potesse essere presenti all’ora stabilita.

PROGRAMMA DEL CORSO

Il corso si articola in due fasi. Nella prima parte, i partecipanti vengono introdotti al tema, iniziando a maturare la propria idea, e acquisendo competenze per decodificare il contesto. Nella seconda acquisiscono metodologie e strumenti per testare il proprio progetto d’impresa.

PARTE 1 Leggere il contesto

3 febbraio - Sessione 1 Il contesto territoriale locale | Vincenzo Linarello, Presidente GOEL

Gli strumenti per leggere il territorio e imparare a individuare i bisogni e le aspettative presenti, che rappresentano altrettante opportunità di impresa. La dimensione territoriale come luogo dove realizzarsi personalmente e professionalmente, mettendo a frutto proprie capacità e competenze.

10 febbraio - Sessione 2 Lavorare nel Web | Alberto Mattei, Fondatore Nomadi digitali

Il web come strumento e luogo di lavoro. Trovare lavoro o crearlo online. Quali sono le opportunità che il web offre e dove nascono. Come funziona l'ecosistema del web e quali sono le cose importanti da sapere. Differenza tra lavoro freelance - microimprenditoria online – startup. I nuovi mestieri della rete, analisi di casi di successo e ricerca di idee praticabili.

17 febbraio - Sessione 3 Esperienze e casi di successo

La figura dell’imprenditore e le difficoltà del fare impresa. Come conciliare il legame con il territorio di appartenenza e le prospettive aperte dal web. La propensione al rischio. Alcuni ambiti: rivalutazione territoriale/agricola. Fondazione campagna Amica/Coldiretti;

cooperative sociali: Umberto Dal Maso, Direttore Consorzio Arché e Vice presidente Confcooperative Siena.

PARTE 2 Testare e lanciare la propria idea. Dalla teoria alla pratica.

24 febbraio - 3 marzo - 10 marzo Sessioni 4-5-6 Laboratorio | Livio Vivanet, cons business strategy

Un laboratorio (weblab) condotto da un esperto di business strategy, progettato con un taglio concreto e interattivo e una metodologia consulenziale. Alcuni temi: start-up, approccio della "Lean Generation", dal Business Plan alla Business Model Generation, Business Model Canvas e Lean Canvas, idee, prodotto, mercati, clienti.

17 marzo - sessione 7 Esperienze e casi di successo

La figura dell’imprenditore e le difficoltà del fare impresa. Come conciliare il legame con il territorio di appartenenza e le prospettive aperte dal web. La propensione al rischio. Alcuni ambiti: sostenibilità ambientale: Luca Pastore, Ecoarchitetto circuito Economia di Comunione;

valorizzazione del territorio: Vincenzo Linarello, Presidente Consorzio GOEL);

sviluppo attività commerciali: Gesto Concreto Progetto Policoro Cooperativa MIR.

24 marzo - sessione 8 Forme giuridiche e ricerca canali di finanziamento | Marco Virginillo, ENAIP

Società, cooperative, associazioni, capire come muoversi al meglio nel dedalo delle leggi e delle normative italiane per dare una forma giuridica alla propria iniziativa e ricercare fonti di finanziamento.

31 marzo - 7 aprile sessioni 9-10 Laboratori | Livio Vivanet, consulente di business strategy

Analisi dei casi di successo conosciuti nella sessione. Stesura di un proprio business model Canvas.

14 aprile - sessione 11 Conclusioni

Presentazione delle associazioni partner e delle opportunità da loro proposte nei diversi ambiti di intervento. Strutturazione di un possibile lavoro in rete e progettualità condivisa.

PROMOTORI

FOCSIV è la Federazione degli Organismi di Volontariato Internazionale Cristiani impegnata dal 1972 nella cooperazione con le popolazioni dei Sud del mondo e la lotta contro ogni forma di povertà ed esclusione alla luce della Dottrina Sociale della Chiesa. Riunisce 65 realtà, è presente in 61 paesi con 400 volontari e 6000 operatori locali.

ONG 2.0 Community e centro di formazione online sull'uso del web per il non profit e la cooperazione internazionale. Nasce nel 2010 dalla storica rivista Focsiv Volontari per lo Sviluppo, nel 2012 ha formato sul web 2027 persone.

Movimento Lavoratori di Azione Cattolica è l’espressione missionaria dell’AC nel mondo del lavoro. Partendo dagli ambienti di vita professionali e lavorando all’interno della società civile, vuole stare con le persone e tra le persone, per promuovere l’incontro con Cristo nel lavoro.

Info e iscrizioni: www.volontariperlosviluppo.it - formazione@volontariperlosviluppo.it

Costi: 300 euro, tariffa standard; 250 euro, offerta early booking, per iscritti entro il 10 gennaio; 200 euro, sconto speciale per studenti/disoccupati/ membri degli enti partner.