"Che cosa sarebbe la Chiesa senza le donne?"

Lo ha detto ieri, a Gerusalemme, papa Francesco in occasione della benedizione del tabernacolo del Magdala Center, di cui domani sarà inaugurata la cappella e il parco archeologico

Gerusalemme, (Zenit.org) Redazione | 241 hits

Papa Francesco si è recato ieri al Pontificio Istituto “Notre Dame” di Gerusalemme dove ha incontrato il primo ministro israeliano, Benjamin Netanyahu; poi, nel pomeriggio, ha visitato il Centro di accoglienza “Notre Dame” affidato dalla Santa Sede alla guida dei Legionari di Cristo. Dopo il pranzo avuto con i frati della Custodia francescana in Terra Santa, ha benedetto il tabernacolo del Centro di Spiritualità di Magdala.

Nel corso della sua visita pastorale, papa Francesco ha dato, ai Legionari di Cristo, il grande onore di benedire il tabernacolo di Duc In Altum, la chiesa del Centro di Spiritualità appena costruita in Galilea. Prima della conclusione della cerimonia, P. Juan Solana ha mostrato al Santo Padre alcune fotografie e immagini del progetto del “Magdala Center”, che sta sorgendo sulle rive del Mare di Galilea. Vicino alla chiesa Duc in Altum, verrà inaugurato domani anche il Parco Archeologico accanto al quale sorgerà  il centro di  spiritualità che è ancora in costruzione.

Padre Juan Solana L.C., incaricato per conto della Santa Sede del Notre Dame di Gerusalemme, ha dichiarato: «Quando ho mostrato al Santo Padre le fotografie della chiesa, gli ho detto che la chiesa Duc In Altum sarà costruita per onorare Maria Maddalena e le altre donne del Vangelo. Ho aggiunto che sono stato ispirato anche dal Suo continuo riferimento nelle omelie a sua nonna. Prontamente ha risposto il Papa: “Che cosa sarebbe la Chiesa senza le donne?!”».

La benedizione del tabernacolo si è svolta alla presenza di circa 120 persone, amici e benefattori del progetto Magdala Center, nella cappella di Nostra Signora della Pace, situata nel centro per i pellegrini del “Notre Dame”. Era presente anche P. Eduardo Robles-Gil, Direttore generale dei Legionari di Cristo, congregazione religiosa responsabile del progetto Magdala.

«Questo centro, che per le sue scoperte archeologiche ci unisce a tutti i cristiani e agli Ebrei è anche chiamato a essere un centro di riflessione sul ruolo della donna nella Chiesa e nella società.  Il 28 maggio inaugureremo la prima parte, con la chiesa e il parco archeologico, però dobbiamo ancora trovare i finanziamenti per la costruzione dell’albergo per i pellegrini e le altre costruzioni» ha spiegato P. Solana, L.C.

Nel corso dell’inaugurazione ci sarà la dedicazione del Centro di Spiritualità, con la Santa Messa di consacrazione della chiesa. La cerimonia sarà presieduta dal patriarca latino di Gerusalemme, Mons. Fouad Twal. Nella chiesa, sarà collocato il tabernacolo, benedetto da papa Francesco ieri pomeriggio.

Le scoperte archeologiche di Magdala offrono un ponte di ricerca scientifica e spirituale importante tra il cristianesimo e l’ebraismo del primo secolo.

Hanno partecipato al progetto archeologico due università messicane: la UNAM e l’Università Anáhuac del Sud, quest’ultima affiliata al Regnum Christi e guidata dai Legionari di Cristo.

***

Sito web ufficiale: www.magdalainauguration.org

Facebook: https://www.facebook.com/magdalacenter?fref=ts

Twitter: @MagdalaCenter

Webstreaming: http://www.ustream.tv/Channel/Magdala-live