Chiesaecologica: Rilanciare messaggio sostenibilità a radio e tv

L'opinione di Don Felice, parroco di Santa Maria Ausiliatrice, a Roma

Roma, (Zenit.org) | 158 hits

“Per rilanciare il messaggio dell'ambiente e dello sviluppo sostenibile non bisogna trascurare i media più ordinari come radio e tv. Il web è sì importante ma ci sono altri strumenti utili che possono raggiungere altre categorie di persone oltre ai giovani – che maggiormente usano la rete – Gli anziani, per esempio, stando anche all'esperienza che posso avere qui in parrocchia, sono meno legati a internet e quindi i messaggi di radio e tv sono i più adatti. Anche lì, dunque, bisogna rilanciare la sostenibilità”. Lo ha detto don Felice, parroco di Santa Maria Ausiliatrice, a Roma. La sua chiesa sta sperimentando impianti a led e a solare termico per contenere le spese energetiche e, così, per destinare altri fondi ad attività sociali. 

Chiesaecologica, Cesab: Puntare a sostenibilità anche negli oratori

“Parlare di sostenibilità nelle Chiese e nei luoghi religiosi italiani vuol dire avere una attenzione profonda al Magistero e un percorso radicale che possa portare le Chiese a diventare 'oasi di luce'. Qui, dunque, si può sperimentare più che in ogni altra zona del Paese, su come creare strutture a basso impatto ambientale, sotto tanti punti di vista”. Lo dichiarano in una nota dal Cesab, il Centro di ricerche in scienze ambientali e biotecnologie, che sta conducendo, insieme alla Pastorale universitaria del Vicariato di Roma, all'Università Lumsa, all'Ateneo Pontificio Regina Apostolorum, alla Steadfast onlus e alle aziende Metaenergia e Tegma, lo studio Chiesaecologica. “Gli oratori – spiegano dal Cesab – sono luoghi dove forse più che in altri si può ragionare in termini di sostenibilità. Basti pensare, ad esempio, agli incontri conviviali che vengono organizzati e, dunque, al consumo di materiali usa e getta, in plastica. Si può ovviare a questi con prodotti bioedegradabili. I consumi di energia, inoltre, possono ridursi: oltre all'uso di lampade di nuova tecnologia, basta stare attenti a non lasciare accesi i led degli apparecchi elettronici: anche quelli, seppur 'dormienti', consumano”. (www.chiesaecologica.it)

Scrivi a Chiesaecologica

Sei un parroco e vuoi raccontare la tua esperienza di sostenibilità ambientale? Dillo a Chiesa e ambiente, lo spazio settimanale di Zenit realizzato con il Cesab (Centro di ricerche in scienze ambientali e biotecnologie). Quali buone pratiche sono state portate avanti nella tua parrocchia? Nel tuo oratorio? Vuoi aiutare i tuoi parrocchiani o i tuoi volontari a parlare del rispetto dell'ambiente? Scrivi a chiesaecologica@cesabricerche.it