"Ci piace! L'Ac che fa bella la vita"

Questo il tema scelto del campo nazionale, in programma dal 4 all'8 agosto 2013 a Roncegno Terme (Tn)

Roma, (Zenit.org) | 299 hits

Per il Settore Giovani di Azione Cattolica, il campo nazionale è sempre un’occasione speciale. Un tempo per responsabili, assistenti e membri d’équipe diocesani dedicato alla riflessione, alla formazione, agli incontri. In particolare, quello in programma a Roncegno Terme (Tn) dal 4 all’8 agosto è l’ultimo campo di un triennio ricco di occasioni di crescita e impegno, che ha visto i giovani di Ac uniti nella condivisione del servizio a cui sono chiamati dall’Associazione, nella consapevolezza che in essa essi spendano le energie migliori al servizio appassionato e attivo per la Chiesa e per il Paese, ricevendone molto in termini di formazione e occasioni di maturità e discernimento.

Ci piace! L’Ac che fa bella la vita è il tema scelto. L’intenzione dei giovani di Ac è guardare in profondità l’esperienza associativa, aiutandosi a vicenda a riscoprire i mille modi in cui l’appartenenza all’Azione Cattolica dà loro la possibilità di rendere bella la vita e di farne dono in tutti gli ambienti, dalla famiglia alla società, alla Chiesa tutta.

Del resto, il bello dell’Azione Cattolica è innanzi tutto il fatto di essere caratterizzata da una lunga storia che ha segnato in molti modi la storia della nostra Italia e la vita della Chiesa. Riscoprire, dunque, questa storia, soffermarsi sulla identità di giovani laici chiamati a rimboccarsi le maniche per il bene di tutti, nella piena consapevolezza della responsabilità che si ha rispetto alla famiglia, alla Chiesa, alla società civile, alla politica e del contributo che ognuno di noi può dare al riguardo, è la sfida che i lavori del campo proporranno ai numerosi giovani partecipanti da tutta Italia.

L’appuntamento di Roncegno Terme sarà anche l’occasione per riflettere su come poter contribuire alla vita associativa riappropriandosi dei tanti importanti strumenti che l’Azione Cattolica mette a disposizione per dare un nuovo respiro alle realtà locali dell’Associazione, alla ricerca di quelle buone prassi che progettate assieme possono meglio dare slancio al servizio educativo e formativo che l’Ac offre sempre in gratuita, e con nel cuore la grande gioia e l’importante responsabilità affidateci da Papa Francesco anche in occasione della recente Gmg di Rio de Janeiro.

Un aiuto all’approfondimento e allo svolgimento dei lavori verrà dalla partecipazione al campo di mons. Luigi Bressan, arcivescovo di Trento, don Salvatore Santoro, biblista e rettore del Seminario Maggiore di Reggio Calabria, mons. Domenico Sigalini, vescovo di Palestrina e assistente generale dell’Azione Cattolica, Benedetto Coccia, presidente dell’Azione Cattolica di Roma, Margherita Scarello, vicepresidente per il Settore Giovani dell’Azione Cattolica di Vicenza, don Erio Castellucci, parroco e docente di Ecclesiologia e Cristologia negli Issr di Forli, Pesaro e Rimini, don Michele Falabretti, responsabile del Servizio Nazionale per la Pastorale Giovanile della Cei, don Tony Drazza, assistente nazionale per il Movimento Studenti di Ac, don Vito Piccinonna, assistente nazionale per il Settore Giovani di Ac.

Coordineranno i lavori Lisa Moni Bidin e Marco Sposito, vicepresidenti nazionali dell’Azione Cattolica per il Settore Giovani.

Sul Portale della Formazione www.parolealtre.it con l’hashtag #CampoNazSG2013, saranno disponibili tutti i materiali del campo.