Cinque bambini ugandesi "adottati" da "L'Osservatore Romano"

| 908 hits

CITTA' DEL VATICANO, domenica, 27 gennaio 2008 (ZENIT.org).- L'iniziativa di carità de "L'Osservatore Romano" sul tema "A Natale apriamo una porta verso il futuro" ha dato i suoi frutti.

I fondi raccolti dalla vendita del giornale in piazza San Pietro durante le festività natalizie hanno permesso di dare vita - attraverso l'opera dell'Associazione volontari servizio internazionale (Avsi) - all'adozione a distanza di cinque bambini ugandesi per un periodo di tre anni. 

Questo sabato mattina, il ricavato dell'iniziativa benefica è stato consegnato dal direttore Giovanni Maria Vian, dal direttore generale della Tipografia Vaticana-Editoriale "L'Osservatore Romano" don Elio Torrigiani e dal redattore capo grafico Piero Di Domenicantonio ad Alberto Piatti, uno dei responsabile dell'Associazione che dal 1972 opera a favore dell'infanzia nei Paesi in via di sviluppo.

L'Associazione è presente in quaranta Nazioni con un centinaio di progetti. Ottantamila sono le persone raggiunte dalle attività educative e settecento gli operatori locali. Il bilancio del 2007 è di 26 milioni di euro, provenienti per metà da donazioni private e per l'altra metà da istituzioni internazionali.