Cinque cofanetti dedicati alle "mete dello Spirito"

In collaborazione con Mondadori, l'ORP lancia "Scrinium", una chiave di accesso ai grandi luoghi di pellegrinaggio mondiali

| 856 hits

di Luca Marcolivio

ROMA, giovedì, 6 dicembre 2012 (ZENIT.org) – Un’opportunità, offerta a tutti, di vivere un’esperienza di fede attraverso modalità non tradizionali e, al tempo stesso, uno strumento di evangelizzazione innovativo alla portata di chiunque, che potrà essere facilmente trovato nei luoghi di incontro e di aggregazione dell’uomo contemporaneo, a partire dai centri commerciali.

Scrinium, la nuova linea di cofanetti Box for you, edita da Mondadori e realizzata in collaborazione con l’Opera Romana Pellegrinaggi (ORP), è dedicata alle principali mete dello Spirito in Italia e nel mondo: Roma, la Terra Santa, Lourdes, Fatima, Santiago de Compostela.

Sarà possibile scoprire Roma attraverso la millenaria presenza della Chiesa, abbeverarsi alle sorgenti dello Spirito e scoprire i tesori artistici di questi luoghi sacri, oppure trascorrere il Natale a Betlemme.

Ogni meta propone un’esperienza cronologicamente breve – al massimo di tre giorni – ma intensa nello svolgimento. Anche le modalità di acquisto queste proposte è semplice e diretta: basta sfogliare il catalogo delle strutture, che si trova anche on line (sito www.boxforyou.it); scegliere la destinazione preferita, eventualmente chiamando il numero 199.11.99.88 o scrivendo all’indirizzo e-mail info@boxforyou.it; e infine prenotare l’esperienza.

In caso di pernottamento, è possibile utilizzare il servizio di prenotazione telefonando al 199.11.99.88 o inviando un’e-mail a prenota@boxforyou.it.

Come ultimo passo, basta consegnare il voucher presso la struttura scelta. Attraverso questo nuovo modo di vivere l’esperienza di fede, breve ma intensa, nelle mete dello Spirito, l’ORP intende aiutare le persone a cominciare (o ricominciare) il cammino verso la risposta alle domande che ognuno di noi ha nell’intimo del cuore.

Scrinium punta ad essere uno strumento di Nuova Evangelizzazione, ha spiegato padre Caesar Atuire, amministratore delegato di ORP, nel corso della conferenza stampa tenutasi stamattina presso il Santuario della Scala Santa.

La Mondadori, in qualità di casa editrice, ha messo in campo le parole per dare struttura al prodotto. “Parole – ha commentato padre Atuire – che non sono solo rumore ma soprattutto contenuti e che vogliamo portare nei nuovi aeropaghi”.

L’intento è quindi, da un lato quello di valorizzare le espressioni tradizionali della fede di un popolo, dall’altro quello di riportare il sacro nei luoghi della quotidianità dell’uomo contemporaneo.

Un tempo, i bambini e i giovanissimi, ha osservato Atuire, avevano come luogo di aggregazione e di socializzazione la piazza, dove quasi sempre “sorgeva una chiesa e dove potevano giocare sotto gli occhi dei più anziani”. Oggi, specularmente, c’è la possibilità di portare il sacro in luoghi “secolari” come i centri commerciali.

Da parte sua, Riccardo Rodenghi, presidente ed amministratore delegato di Mondadori Direct, ha ricordato che Box for you, lanciato otto anni fa, ha conosciuto un’evoluzione verso contenuti sempre più “alti”. Attualmente l’obiettivo dell’editore è realizzare prodotti sempre più “in linea con la nostra tradizione culturale”. Una prossima tappa di questa gamma di prodotti sarà un box sulla “Roma nascosta”.

La scelta del Santuario della Scala Santa come luogo di presentazione di Scrinium è stata motivata da padre Atuire per il suo legame con le origini della Roma cristiana: assieme all’adiacente Basilica di San Giovanni in Laterano, il Santuario rappresenta il luogo da cui il cristianesimo si estese all’intera capitale imperiale.

La Scala Santa, come ricordato dal rettore del Santuario, padre Francesco Guerra CP, venne portata a Roma da Gerusalemme nel 327, per iniziativa di Sant’Elena, madre dell’imperatore Costantino. Si tratta della scala che Gesù percorse per recarsi a giudizio da Ponzio Pilato. Per tradizione i pellegrini sono soliti percorrerla in salita e in ginocchio in segno di penitenza.

“Mi sorprende notare il fervore dei pellegrini che salgono la Scala Santa – ha detto il sacerdote passionista -. In questo modo loro si avvicinano all’esperienza della Passione di Nostro Signore: sono uomini in ricerca di una forte esperienza spirituale”.

Il forte desiderio di sacro che non si estingue nemmeno nella modernità secolarizzata è stato sottolineato anche da monsignor Liberio Andreatta, vicepresidente dell’ORP. L’evangelizzazione, ha commentato Andreatta, deve tuttavia essere accompagnata dalla “promozione dell’uomo”. L’umanità, infatti, ritrova fiato se viene estirpata “la mala erba dell’individualismo e dell’egoismo”.