Concorso internazionale 2012 "Veritas et Amor" ad Aquino

A marzo 2013 la cerimonia di premiazione, includendo altre esperienze culturali

| 900 hits

di Antonio D’Angiò

ROMA, domenica, 16 settembre 2012 (ZENIT.org).- Dal 13 settembre è disponibile sul sito www.circolosantommaso.it il bando della terza edizione del “Concorso Veritas et Amor” promosso dal Circolo San Tommaso d’Aquino Onlus, aperto ai giovani sino a 35 anni di età al fine di promuovere la figura e il pensiero di Tommaso d’Aquino.

Il concorso è tra le iniziative del Circolo San Tommaso d’Aquino fondato da giovani della cittadina ciociara nel 2009 nel 35° anniversario della visita di Paolo VI nel 1974 ad Aquino. L’obiettivo è di promuovere un progetto culturale fondato dalla dottrina cristiana e aperto ai nuovi linguaggi della cultura e dell’arte.

Il Concorso è suddiviso in due sezioni: La prima, quella della Cultura, è riservata a tesi (di laurea o di dottorato) e monografie, sia in ambito filosofico e teologico che di diritto, economia, scienze politiche, ecc., che siano state pubblicate (o difese) partendo dal 2005. La seconda sezione, quella  dell’Arte, è riservata ad opere realizzate con linguaggi artistici classici o contemporanei (pitture, arti plastiche, performance, video arte ecc.) che abbiano come oggetto o attualizzino o siano ispirate dalla figura, la vita o il pensiero di Tommaso d’Aquino. Le opere dovranno essere inviate, entro il 30 novembre per quelle partecipanti alla sezione Cultura, ed entro il 31 dicembre per la sezione arte.

Ai primi classificati di entrambe le sezioni, la cui cerimonia di premiazione si svolgerà nel mese di marzo del 2013, saranno offerte una borsa di 3.000 euro e la possibilità di presentare o esporre la propria opera ad Aquino.  

Quest’anno patrocinano o sponsorizzano l‘evento istituzioni religiose e imprese di natura finanziaria. Tra le istituzioni religiose sono annoverate la Diocesi di Sora-Aquino-Pontecorvo, il Pontificio Consiglio della Cultura, il Progetto Culturale promosso dalla Chiesa Italiana e due “Pontificia Academia” . Tra le imprese contribuisce la Fondazione Generali e, come consuetudine, la Banca Popolare del Cassinate.

Come nelle precedenti edizioni, la commissione giudicante della sezione cultura è composta da studiosi del pensiero filosofico dell’aquinate, come Lluis Clavel, Walter Senner, Manlio Sodi, Antonio Fazio ed il filosofo Francesco D’Agostino, mentre per la sezione Arte la commissione è composta dall’artista Roberto Almagno e da Micol Forti dei Musei Vaticani.

Nel 2012 la cerimonia di assegnazione delle borse di studio è stata inserita nell’ambito del conferimento al Governatore emerito della Banca d’Italia Antonio Fazio del premio “Fiaccola d’oro” che tenne, nell’occasione, una conferenza sul tema “Crisi, sviluppo e .bene comune”.

La partecipazione nel marzo 2013 alla cerimonia conclusiva si potrà completare, volendo, con un percorso di avvicinamento e una visita ad Aquino attraverso altre due esperienze di natura culturale che continuano ad inserire la cittadina della Ciociaria al centro di importanti eventi.

La prima, la possibilità di arrivare ad Aquino seguendo una parte del tracciato segnato nella guida “Il Cammino di San Benedetto” (curata da Simone Frignani, edita da Terre di Mezzo, pubblicata pochi mesi fa) dove i luoghi dell’aquinate sono indicati in quelle tappe che vanno da Arpino a Roccasecca a Montecassino, percorso terminale di un viaggio di sedici giorni da Norcia a Subiaco a Cassino.

La seconda è l’opportunità di rivedere il sarcofago in alabastro con la corsa delle quadrighe al Circo Massimo (del II secolo d.C.), trafugato nei primi giorni di settembre di venti anni fa, ritrovato nel luglio scorso e tornato nuovamente in esposizione ad Aquino.