Continua il rinnovamento dell'arredo liturgico in Cappella Sistina

Il Papa inaugurerà domani il nuovo Candelabro per il Cero Pasquale

Citta' del Vaticano, (Zenit.org) | 1391 hits

Dopo il Fonte Battesimale utilizzato lo scorso anno, domani 13 gennaio, il Santo Padre Benedetto XVI celebrerà la Festa del Battesimo del Signore, inaugurando il nuovo Candelabro per il Cero Pasquale, come annunciato da Mons. Guido Marini, Maestro delle Celebrazioni Pontificie, lo scorso 19 dicembre.

Realizzato, come il Fonte, dall'Architetto Alberto Cicerone di Avezzano, con la consulenza teologica del Rev. Salvatore Vitiello di Torino, il Candelabro è costituito da una composizione floreale in argento, dalla quale s’innalza una colonna di fuoco che si compone, in un tutto armonico, con il Cero vero e proprio, secondo la migliore tradizione, che vuole il Candelabro ed il Cero formare un “corpo unico”.

Anche la seconda Opera di Cicerone e Vitiello nella Cappella Sistina, prende le mosse dal testo sacro di Apocalisse 22,2: “In mezzo alla piazza della città si trova un albero di vita”, che è Cristo stesso. L'opera, in argento ed oro, ben si inserisce nello splendore della Cappella più famosa del mondo, poiché ne riflette la bellezza e la luce, in una sapiente ed umile soluzione artistica.