Cordoglio del Papa per la sciagura di Comayagua

Nell'incendio del penitenziario 355 persone sono morte e decine sono rimaste ferite

| 916 hits

CITTA’ DEL VATICANO, venerdì, 17 febbraio 2012 (ZENIT.org) – A seguito dell’incendio che due giorni fa ha devastato il penitenziario di Comayagua, in Honduras, papa Benedetto XVI ha espresso il proprio cordoglio. Nella sciagura 355 persone sono morte e decine sono rimaste ferite.

In un telegramma recapitato a monsignor Roberto Camileri, OFM, vescovo di Comayagua, il cardinale Tarcisio Bertone, Segretario di Stato Vaticano scrive: “Sua Santità Benedetto XVI, profondamente addolorato nell’apprendere la notizia del grave incendio nel penitenziario di Comayagua, che ha provocato numerose vittime, eleva ferventi preghiere di suffragio all’Onnipotente per l’eterno riposo dei defunti”.

Il cardinal Bertone esorta poi il vescovo honduregno a “trasmettere le sentite condoglianze del Papa alle famiglie dei defunti, con le espressioni della sua vicinanza spirituale e il vivo auspicio di una rapida e completa guarigione dei feriti”.

“Con tali sentimenti – prosegue il telegramma - il Sommo Pontefice impartisce con affetto la confortatrice Benedizione Apostolica, in segno di consolazione e speranza in questi momenti di tristezza”.

“Mentre assicuro le mie preghiere per tutte le vittime di questa tragedia, profitto dell’occasione per esprimerle i sentimenti della mia fraterna considerazione”, ha poi concluso il cardinal Bertone.