Cordoglio di Benedetto XVI per la morte del Patriarca della Chiesa Ortodossa d'Etiopia

S.S. Abuna Paulos è scomparso ieri, ad Addis Abeba, all'età di 76 anni

| 755 hits

CITTA' DEL VATICANO, venerdì, 17 agosto 2012 (ZENIT.org) - Appresa la notizia della morte di Sua Santità Abuna Paulos, Patriarca della Chiesa Ortodossa Tewahedo di Etiopia, il Santo Padre Benedetto XVI ha espresso al Santo Sinodo il Suo cordoglio con un telegramma.

Grande promotore del dialogo ecumenico, il Patriarca si è spento ieri, giovedì 16 agosto, ad Addis Abeba, all'età di 76 anni.

Riportiamo di seguito il testo del telegramma del Santo Padre.

***

Avendo appreso con tristezza la scomparsa di Sua Santità Abuna Paulos, Patriarca della Chiesa Ortodossa Tewahedo di Etiopia, desidero esprimere le mie affettuose condoglianze ai membri del Santo Sinodo, e al clero, ai religiosi e ai fedeli del Patriarcato.

Ricordo ancora con soddisfazione le sue visite al Vaticano, e in particolare l'indirizzo da lui consegnato alla Seconda Assemblea speciale per l’Africa del Sinodo dei Vescovi del 6 ottobre 2009, e le importanti osservazioni fatte in quell'occasione.

Gli sono inoltre grato per il suo fermo impegno a promuovere una maggiore unità attraverso il dialogo e la cooperazione tra la Chiesa Ortodossa Tewahedo di Etiopia e la Chiesa Cattolica.

Come il Patriarcato è in lutto per la morte di Sua Santità, assicuro volentieri la mia preghiera per il riposo della sua anima, e per tutti coloro che ne piangono la scomparsa.