Corso all'Angelicum di Roma sulla “teologia della bellezza”

Durerà tre mesi e avrà inizio il 25 febbraio

| 1786 hits

ROMA, giovedì, 14 febbraio 2008 (ZENIT.org).- Avrà iniziò il 25 febbraio il corso di formazione teologica “Via Pulchritudinis – Contributi ad una teologia della bellezza”, organizzato dalla Facoltà di Teologia della Pontificia Università San Tommaso (Angelicum) di Roma e dall'Istituto Internazionale Jacques Maritain.

L'intervento inaugurale verrà tenuto dal Cardinale Paul Poupard, presidente emerito del Pontificio Consiglio della Cultura, sul tema “La via pulchritudinis cammino privilegiato di evangelizzazione e di dialogo”.

Il corso durerà tre mesi (con lezioni il 3, 10, 31 marzo; 7, 21, 28 aprile; 5, 12 e 19 maggio) e si terrà nella sede dell'Università (Largo Angelicum, 1 – Roma). I responsabili sono il prof. Philippe Chenaux e il prof. Marco Salvati O.P.

Tra i relatori, figura anche il Cardinale Georges M. Cottier O.P., Teologo Emerito della Casa Pontificia, che tratterà la “Teologia e bellezza nel pensiero di Ch. Journet”.

Tra gli altri argomenti che verranno affrontati, “La bellezza tra nichilismo e umanesimo” (prof. Giancarlo Galeazzi, dell'Università di Urbino); “Teologia della bellezza in Tommaso d’Aquino” (prof. Pablo Zambruno O.P., Pontificia Università S. Tommaso, Roma); “J. Maritain, la letteratura, la musica e l’arte” (prof. Piero Viotto Università Cattolica, Milano).

Oltre a questi, “Etica e bellezza” (prof. Giuseppe Busiello O.P., Pontificia Università S. Tommaso); “Teologia e bellezza in Joseph Ratzinger” (p. Charles Morerod O.P., della stessa università); “Il più bello tra i figli dell’uomo. La via pulchritudinis in cristologia” (prof. Vincenzo Battaglia O.F.M., Pontificia Università Antonianum, Roma); “Esperienza della bellezza: la cappella “Redemptoris Mater” (prof.ssa Michelina Tenace, Pontificia Università Gregoriana).

Il costo dell'iscrizione e dell'attestato di partecipazione è di € 50,00.

Ulteriori informazioni presso la Facoltà di Teologia della PUST (www.angelicum.org o segrteol@pust.urbe.it) o presso l'Istituto Internazionale Jacques Maritain (www.maritain.org oppure notes.documents@maritain.org)