"Costruttori di ponti"

Monsignor Zuppi interviene alla cerimonia di conferimento dei diplomi di laurea all'Università Europea di Roma

| 617 hits

ROMA, venerdì, 11 maggio 2012 (ZENIT.org) - Si è svolta questa mattina la cerimonia di conferimento dei diplomi di laurea all’Università Europea di Roma. L’incontro è stato aperto da un saluto del Rettore Padre Paolo Scarafoni LC e dal coro dell’università, che ha eseguito l’inno di Mameli.

E’ intervenuto Mons. Matteo Zuppi, Vescovo ausiliare per la Diocesi di Roma, che ha rivolto agli studenti un forte messaggio di speranza: “La speranza è importante. Se scegliete di guadare al futuro con speranza, darete frutti straordinari per gli altri. Se saprete vedere nel vostro presente quello che ancora non c’è, ma che ci sarà, darete ancora di più di voi stessi agli altri, cominciando a realizzare oggi quello che ancora non c’è”.

“In questi tempi di crisi – ha detto Mons. Zuppi – ci accorgiamo sempre di più, tutti quanti, del cosiddetto bene comune. Lo cerchiamo, ne parliamo e ci sembra una cosa indispensabile, per poi ritornare ciascuno, in modo impressionante, a cercare il proprio piccolo guadagno e interesse. Ma in questo non c’è futuro. Io voglio invitarvi ad essere un frutto per gli altri. Un frutto di conoscenza e di bene per gli altri, unito alla passione, al sacrificio, al gusto di studiare e di andare oltre”.

“Oggi è facile costruire muri”, ha aggiunto, concludendo il suo intervento rivolto agli studenti. “Sono muri che diventano prigioni, perché ci separano dagli altri e ci fanno avere paura di loro. Siate, invece, costruttori di ponti, aperti al dialogo e all’incontro con tutti”.

L’Università Europea di Roma ha iniziato le sue lezioni nell’ottobre 2005 ed ha quattro facoltà: Giurisprudenza, Economia e Gestione Aziendale, Storia, Psicologia. Il progetto formativo dell’Università Europea di Roma prevede l’inserimento di attività di responsabilità sociale nel curriculum degli studi, con l’obiettivo di sensibilizzare lo studente all’esercizio attivo della solidarietà e alla coscienza del valore sociale dell’impegno professionale. A tal fine vengono stipulate convenzioni con enti, associazioni e organizzazioni “no profit”.

In occasione della cerimonia di conferimento dei diplomi è stata esposta una mostra con ingresso libero di dipinti e disegni, frutto dell’incontro tra giovani con problematiche e studenti dell’Università Europea di Roma.

La mostra è nata in collaborazione con l’associazione culturale Il Cantiere. E’ un’associazione senza fini di lucro, con fini formativi e informativi di integrazione, prevenzione e inserimento sociale rivolta ai giovani e alle loro problematiche, che insieme a studenti universitari lavorano alle stesse attività. Ciò produce un reciproco effetto trainante, in un lavoro creativo ed espressivo, di ampio respiro solidale e umano.

Particolarmente interessante è il risultato di questa mostra, diretta dal maestro Giuseppe Brunetti, come prodotto di un lavoro comune, che coniuga creatività, cultura e solidarietà.