Cultura, arte e medicina per raccontare il mondo dell'infanzia

Al via i 10 seminari dedicati a bambini, pediatri e operatori sanitari, promossi dal Centro di Ateneo per la Vita dell'Università Cattolica e il Policlinico Gemelli

Roma, (Zenit.org) | 273 hits

“Child always first: una finestra sul Bambino per guardare il Mondo” è il titolo del ciclo di 10 incontri che si terranno da marzo a dicembre presso il Policlinico Universitario “Agostino Gemelli” alle ore 19.00, promossi dal Centro di Ateneo per la Vita dell’Università Cattolica di Roma, dalla Scuola di Specializzazione in Pediatria, dal Dipartimento per la tutela della salute della donna, della vita nascente, del bambino e dell’adolescente del Policlinico Gemelli e dal Centro Pastorale.

Si tratta di una serie di appuntamenti culturali indirizzati anzitutto agli studenti della facoltà di medicina e chirurgia e ai medici in formazione, agli operatori sanitari dell’area pediatrica e non solo, ma anche ai malati e aperti anche a tutti i cittadini.

“Le scelte etiche che in ogni momento medici e operatori sanitari sono chiamati a compiere si basano sulla competenza e sulla ‘virtù’, tanto più forti se si fondano su una coscienza matura ed una conoscenza profonda”, afferma Giuseppe Zampino ricercatore dell’Istituto di Clinica pediatrica dell’Università Cattolica e coordinatore scientifico degli incontri.

Gli incontri avranno tematiche che partono dal vissuto bambino e sviluppano argomenti che riguardano la persona, la società, l’arte, la politica, la cultura, la scienza, la fede. Dopo l’anteprima del 27 febbraio in occasione della Giornata Mondiale delle Malattie rare con una tavola rotonda dedicata a diverse esperienze di fragilità, l’avvio ufficiale dei seminari avrà luogo lunedì 17 marzo alle ore 19.00 presso l’Aula 617 del Policlinico A. Gemelli con un incontro che trae spunto dal libro “Oscar e la Dama in Rosa” di Éric-Emmanuel Schmitt per affrontare il tema della“Comunicazione della Malattia e della Morte del Bambino”: relatore Momcilo Jankovic (Docente di Ematologia Pediatrica presso l’Università Bicocca - Monza).

 “…L’ospedale è molto gradevole se sei un malato gradito. Io non faccio più piacere. Da quando sono stato sottoposto al trapianto di midollo osseo, sento proprio che non faccio più piacere. Quando il dottor Düsseldorf mi visita, la mattina, lo fa di malavoglia, lo deludo. Mi guarda senza dire nulla, come se avessi commesso un errore. Eppure ho affrontato con impegno l’operazione; sono stato bravo, mi sono lasciato addormentare, ho avuto male senza gridare, ho preso tutte le medicine. (...). Più il dottor Düsseldorf tace con il suo sguardo sconsolato, più mi sento colpevole. Ho capito che sono diventato un cattivo malato, un malato che impedisce di credere che la medicina sia straordinaria..”

 Gli incontri proseguiranno con una cadenza mensile, toccando tra i diversi temi quelli del rapporto fra infanzia e società, del significato del bambino malformato, dell’amore verso i bambini malati e più fragili e delle speranze che può offrire loro la scienza, della sfera del diritto e dell’integrazione dei bambini immigrati e nei Paesi in via di sviluppo.

Tutti gli argomenti verranno affrontati con vari registri di comunicazione e strumenti di confronto: dal libro al film, dalla riflessione filosofica a quella religiosa e scientifica, con testimonianze dirette di protagonisti, professionisti e operatori sociali del mondo dell’infanzia.

Interverranno come relatori degli incontri: Momcilo Jankovic, Mauro Magatti (Docente di Sociologia, Università Cattolica - Milano), Lorella Congiunti (vice Rettore Università Urbaniana) Riccardo di Segni (Rabbino Capo di Roma), Abdellah Redouane (Segretario Generale del Centro Islamico Culturale d’Italia), Monika Wozniak (Docente di Slavistica, Università Sapienza- Roma), Adriano Pessina(Direttore del Centro di Ateneo di Bioetica, Università Cattolica), Marco Tartaglia (Istituto Superiore di Sanità - Roma), Giovanni Scambia(Ordinario di Ginecologia, Università Cattolica/Policlinico Gemelli, Melita Cavallo (Presidente del Tribunale per i Minori – Roma), Aldo Vendemiati  (Docente di Filosofia, Università Urbaniana - Roma), Valerio Neri (Presidente di “Save the Children”), Chiara Castellani(Dispensario di Kimbau – Repubblica Democratica del Congo).