Dalla Polonia un aiuto per il Sudan del Sud

A fine mese a Czestochowa, un'azione missionaria per aiutare la regione africana

| 1007 hits

di don Mariusz Frukacz 

CZESTOCHOWA, mercoledì, 14 marzo 2012 (ZENIT.org) - «Chi avrà dato anche solo un bicchiere di acqua fresca a uno di questi piccoli, perché è mio discepolo, in verità vi dico: non perderà la sua ricompensa» (Mt 10, 42).

È questo il motto dell’azione missionaria Carta straccia per le missioni, la costruzione di pozzi nel Sudan del Sud, che si svolgerà nei giorni 30-31 marzo presso la Parrocchia dei Santi Apostoli Pietro e Paolo a Czestochowa.

Durante la missione, i volontari e i membri dell'Ordine Francescano Secolare si impegneranno nella raccolta dei libri, carte, giornali, volantini. La speranza è riuscire, con i soldi del ricavato, a costruire pozzi nel Sudan del Sud.

Promotrice di questa azione missionaria è l'Associazione Cattolica dei Giornalisti di Łódź, in collaborazione con le diverse parrocchie in Polonia.

“Ogni parrocchia dovrebbe essere sensibile alle missioni della Chiesa”, ha dichiarato a Zenit don Janusz Wojtyla, parroco della Parrocchia dei Santi Apostoli Pietro e Paolo a Czestochowa.

“Vogliamo partecipare a questa opera missionaria che aiuterà i fedeli nel Sudan del Sud – ha aggiunto il sacerdote -.  Non c'è bisogno di fare grandi cose. A volte bastano i piccoli e semplici gesti che ci uniscono in un lavoro missionario”.

La raccolta della carta straccia  proseguirà presso la Parrocchia dei Santi Apostoli Pietro e Paolo anche nei prossimi mesi.